BASKET IN CARROZZINA – Briantea84, ecco Adolfo Damian Berdun

Altro volto nuovo in casa della Briantea84 Cantù di basket in carrozzina: agli ordini di coach Bergna è ufficiale l’arrivo di Adolfo Damian Berdun, guardia/ala italo-argentina che nelle ultime 3 stagioni ha giocato col Santa Lucia Roma, principale antagonista dei brianzoli nella lotta scudetto.

 “Sono contento della mia decisione, mi aspetto una grande società dai grandi obiettivi. Già da avversario ho sempre apprezzato il lavoro svolto da questo club: il 22 ottobre sarà la mia prima partita da uomo “di casa”, giocare in un palazzetto come quello di Seveso, con un pubblico così caloroso e con tantissimi bambini sugli spalti, sarà sicuramente una spinta in più per vincere”, le parole di Berdun.

Un percorso sportivo che poteva essere diverso per lui: “Da buon argentino, la mia infanzia è stata scandita a suon di calci al pallone. Poi, il 17 marzo 1995, a 13 anni, proprio mentre andavo ad allenarmi con la mia squadra, sono stato travolto da un camion. Ero in bicicletta, insieme a me c’era anche mia sorella più grande: volevo proteggerla, e così ho perso la gamba. Un anno dopo tutto è cambiato: giocavo sempre con i miei amici in un centro sportivo: un giorno, dopo l’incidente, sono tornato a trovarli. E solo in quel momento, per la prima volta, vidi una squadra giocare a basket in carrozzina. Rimasi stupito, prima di allora non mi ero mai accorto di nulla, eppure erano sempre stati lì!”.

“Ho conosciuto Berdun a Sassari – ha commentato coach Marco Bergna -, un giocatore dalle notevoli qualità offensive. Arriva da tre stagioni giocate ad altissimi livelli con il Santa Lucia Roma, società in forza alla quale ha migliorato ulteriormente il suo bagaglio tecnico. Sono onorato di ritrovarlo a Cantù, il suo innesto ci permette di aumentare la componente offensiva in campo e di avere buone soluzioni da sfruttare anche in ottica Eurolega”.