CALCIO ESTERO – Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Bayern Monaco

Come da tradizione, prima delle festività natalizie in casa Bayern Monaco è tempo di ufficialità.

Accadde nel dicembre 2012, quando la società annunciò l’ingaggio di Josep Guardiola con 6 mesi di anticipo per il campionato 2013/2014: in panchina c’era ancora il guru tedesco Jupp Heynckes, che dimostrò di non esser rimasto turbato dalla notizia e che addirittura vinse la Champions League prima dell’addio.

Stessa cosa giusto 3 anni dopo: il Bayern Monaco e lo stesso Guardiola hanno ufficializzato che il contratto in scadenza al prossimo 30 giugno 2016 non verrà rinnovato, con le due parti che si saluteranno reciprocamente.

Per voce del presidente Karl-Heinz Rummenigge è stato comunicato che sarà Carlo Ancelotti il nuovo allenatore del club bavarese, con un contratto triennale fino al 2019: “Siamo felici di lavorare con un altro allenatore di successo”, le parole dello stesso numero 1 del Bayern.

Guardiola, che in bacheca ha 2 Bundesliga (ed una 3° potrebbe arrivare a maggio) ed 1 Coppa di Germania, spera di chiudere col sogno Champions: dalla prossima estate l’allenatore spagnolo intraprenderà una nuova avventura in Premier League, col Manchester City ad un passo dall’accordo (Chelsea di Abramovich permettendo, anche se i Blues sono più orientati sull’argentino Diego Pablo Simeone).

Torna dunque un tecnico italiano alla guida del Bayern Monaco, dopo i successi dell’era Giovanni Trapattoni negli anni novanta: Ancelotti è pronto ad arricchire il proprio curriculum estero, dopo le brillanti esperienze con Chelsea, Paris Saint Germain e Real Madrid.