SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

CALCIO ESTERO – Pato minacciato dai tifosi lascia il Corinthians

2 min read

Brutta disavventura per l’ex milanista che, per salvaguardarsi, ha dovuto cambiare squadra.

 

Solo 365 giorni fa, Alexandre Pato tornava in patria a furor di popolo e con una super presentazione ufficiale: aveva appena detto addio al Milan dopo 4 stagioni con 1 Scudetto ed 1 Supercoppa Italiana, perché attratto dal Brasile.

Firmò per il Corinthians, che lo volle fortemente, e che decise di puntare tutto su di lui spendendo 15 milioni di euro.

E tutto sommato i primi mesi sono stati positivi sotto il profilo dei successi per il club carioca, capace di vincere il campionato paulista e la Recopa.

Meno per Pato che, sotto il profilo realizzativo, non ha dato un grande contributo: le statistiche, infatti, dicono 30 presenze e 9 gol in tutto l’anno solare 2013.

Questo 2014 è iniziato ancora peggio, sia per il “Papero” che per il Corinthians, precipitato in piena crisi e reduce da 3 sconfitte di fila in campionato, di cui l’ultima pesantissima contro il Santos per 5-1.

Così Pato è finito nell’occhio del ciclone della contestazione dei tifosi paulisti, che lo accusavano di scarso impegno.

Ad inizio settimana una delegazione di ultras del Corinthians ha fatto irruzione al campo di allenamento, ed i giocatori hanno evitato la pesante aggressione fisica solo scappando in anticipo.

L’obbietto, secondo il quotidiano “Estado de Sao Paulo”, era principalmente Pato: i tifosi volevano letteralmente rompere le gambe all’ex milanista.

Così ecco la scelta inevitabile del club, che ha ceduto Pato in prestito al San Paolo per 2 anni, e stessa sorte è toccata al compagno di squadra Douglas (anche lui contestato) passato al Vasco.

Chissà se nel 2016 le acque si saranno calmate.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.