Sport in Condotta

La voce della passione

CALCIO – ISCRIZIONI 2014/2015: Niente da fare per Siena e Padova, ammainate le bandiere

2 min read

La corsa contro il tempo per l’iscrizione ai prossimi campionati 2014/2015 sbatte la porta in faccia a 2 importanti società del nostro calcio.

In Serie B, finisce la storia del Siena, che già l’anno scorso aveva compiuto un mezzo miracolo iscrivendosi nonostante il disimpegno del main sponsor Banca Montepaschi (lo stesso che ha poi messo nei guai, e di fatto cancellato, anche la storica sezione del basket).

Inutili i tentativi del patron Mezzaroma di cedere la società, che si è lasciata coi tifosi tramite un laconico messaggio sul sito ufficiale: “Nonostante i molteplici, assidui tentativi svolti al fine di procurare l’iscrizione della squadra alla nuova stagione calcistica, non è stato possibile conseguire detto obiettivo, sebbene molteplici siano stati gli sforzi profusi e le aspettative riposte nelle plurime trattative intercorse con i soggetti dichiaratisi potenzialmente interessati al subentro nell’assetto proprietario della Società, di cui hanno dato ampia notizia anche gli organi di informazione. Conseguentemente, si procederà nell’immediatezza alla convocazione dell’assemblea straordinaria dei soci di Ac Siena spa per l’assunzione delle conseguenti delibere, volte a dare corso alle iniziative di legge a tutela del ceto creditorio”.

Si chiude anche in casa Padova che, dopo la retrocessione dalla B, non riesce ad iscriversi per il prossimo torneo di Lega Pro: l’ex presidente Marcello Cestaro, che solo 1 anno fa cedeva la società al gruppo Penocchio, ha provato a colmare i debiti ma non è riuscito ad entrare nei tempi giusti.

Addio a Siena e Padova, che ricominceranno dalle serie inferiori sperando che la lezione servi a qualcosa: ma intanto, come sempre, pagano i tifosi.