CALCIO – La festa del Calcio Monza che sogna la B

Il lancio della serata era già abbastanza chiaro, con quel #Betogheter in cui il riferimento all’obiettivo promozione era eloquente.

Non lo ha nascosto neanche il presidente Nicola Colombo, alla festa di presentazione del Calcio Monza alla città in occasione della kermesse del FuoriGp 2018.

”Io sono un grande tifoso del Monza proprio come questi straordinari tifosi. E proprio come loro sono ambizioso e quindi non nascondo che vogliamo salire in Serie B quest’anno. Non dobbiamo temere nessuno, abbiamo una squadra forte e completa per competere con chiunque”, ha affermato il numero 1 biancorosso.

 Una serata di festa e cori, condotta dal nostro Roberto Sabatino, responsabile ed ideatore di Sport in Condotta, chiamato dalla società per presentare squadra e staff al pubblico brianzolo: uno ad uno sono saliti sul palco, dai portieri agli attaccanti di questa edizione di Serie C 2018/2019.

Tante anche le domande che gli stessi supporter biancorossi hanno fatto pervenire alla pagina social del Calcio Monza, e che il conduttore ha girato ai protagonisti. Simpatico il siparietto col duo brasiliano Reginaldo-Jefferson, tra i fiori all’occhiello del mercato condotto in estate, a cui è stato chiesto di insegnare qualche passo di samba ai compagni di squadra.

L’anno scorso la difesa è stata la migliore dell’intera Lega Pro, ma l’ormai veterano Ruggero Riva parla del gruppo: “Non c’è solo il nostro reparto che è bravo a coprire, ma anche dagli attaccanti in giù c’è sempre stato un grande lavoro in fase difensiva. Siamo pronti a ripeterci”.

Ovazione per Andrea D’Errico, il giocatore top della passata stagione, rimasto in Brianza nonostante la corte serrata del Pescara: “Spero di salire in Serie B con questa maglia, sarebbe la chiusura di un cerchio importante visto che ho iniziato col Monza nei Dilettanti. Ce la metteremo tutta”, il suo commento sul palco.

Un passato in Serie A con Treviso, Fiorentina, Parma e Siena, e adesso la Lega Pro col Monza. Ma Reginaldo, anche all’alba dei 36 anni, ha sempre voglia di combattere: “Il Monza quando mi ha cercato mi ha fatto subito sentire importante. Prometto tanto impegno e spero ovviamente di segnare molto. Ho giocato con tanti grandi attaccanti in carriera, ma il migliore per me è stato Luca Toni”.

Marco Zaffaroni è sempre stato un tipo schivo, preferendo di gran lunga il lavoro sul campo (ed i risultati gli danno grandissima ragione). Sul palco, però, anche il mister del Monza è salito: “L’obiettivo è assolutamente migliorare il 4° posto dell’anno scorso, proveremo a dar fastidio a molti. Abbiamo una grande scelta di giocatori, qualcuno dovrà stare fuori per forza ma il gruppo è compatto e, chi non giocherà sempre, saprà farsi trovare pronto quando chiamato”.

Serata che era iniziata con un doveroso ricordo per 3 tifosi recentemente scomparsi, memoria storica di questa squadra: “Jair” Meregalli, Giardini e Scotti.

Il Monza aspetta il proprio caloroso pubblico sabato 8 settembre, per un’amichevole di prestigio contro il Brescia di David Suazo, che si giocherà allo stadio “Brianteo” con inizio alle ore 17. Dopodiché, dal 16 settembre, sarà finalmente campionato.

IL VIDEO INTEGRALE DELLA FESTA (riprese Young Radio) 

 

About Fabio Inferrera 73 Articles
Nato a Monza il 12 gennaio 1977, siciliano di origine, uomo di mondo d’adozione. E’ laureato in Lettere moderne presso l’Università degli studi di Milano. Amore smisurato per lo sport, dal calcio al basket, disciplina quest’ultima praticata per oltre dieci anni in gioventù, con la passione per le storie belle da raccontare.