CALCIO MERCATO 2018- Sirigu rinnova fino al 2022

In data odierna, sul sito ufficiale del Torino Fc  è apparsa la notizia tanto attesa dai tifosi granata: il portiere Salvatore Sirigu ha rinnovato il proprio contratto fino al 30 giugno 2022. Un sospiro di sollievo può essere ora tirato dai fan della squadra torinese: infatti dopo la sua ottima stagione nel capoluogo sabaudo, Sirigu era finito per diverse settimane nel mirino del nuovo Napoli di Carlo Ancelotti.

Cairo non poteva perdere però un elemento fondamentale della sua rosa: trattativa lampo, ritocco di ingaggio e Salvatore potrà essere ancora agli ordini di mister Mazzarri per la nuova stagione, quella che nelle aspettative dovrebbe riportare il Toro nella zona alta della classifica, con magari qualificazione all’Europa League, palcoscenico d’obbligo per una squadra storica e blasonata come quella del presidente Cairo.

Sirigu, anno di nascita 12 gennaio 1987, sarà nuovamente un punto di forza e di riferimento per il Torino, grazie alla sua carriera e all’esperienza, anche internazionale maturata negli ultimi anni, soprattutto al Paris Saint Germain dove ha vinto 4 titoli nazionali, 3 Supercoppe francesi, 3 Coppe di Lega e 2 Coppe di Francia. Fra i riconoscimenti individuali ricevuti in Francia si possono anche annoverare il titolo di miglior portiere della Ligue 1 nel 2013 e nel 2014 e portiere della squadra francese ideale negli stessi anni.

Salvatore ha difeso anche i pali della Nazionale italiana in occasione dei Mondiali 2014 in Brasile nella gara di esordio, a causa di un infortunio di Buffon, contro gli inglesi, gara vinta per 2-1 e negli Europei del 2016 contro l’Irlanda, gara persa per 1-0, schierato dal Ct Conte nella terza partita del girone, a qualificazione già avvenuta.

Sirigu esce dal giro della nazionale sotto la gestione di Ventura, ma è stato richiamato dal nuovo Ct Roberto Mancini in occasione delle prime amichevoli della nuova gestione.

 

 

 

About Fabio Inferrera 73 Articles
Nato a Monza il 12 gennaio 1977, siciliano di origine, uomo di mondo d’adozione. E’ laureato in Lettere moderne presso l’Università degli studi di Milano. Amore smisurato per lo sport, dal calcio al basket, disciplina quest’ultima praticata per oltre dieci anni in gioventù, con la passione per le storie belle da raccontare.