17 Settembre 2021

Sport in Condotta

La voce della passione

COMO vs. MODENA: E’ scoccata l’ora della riscossa.

3 min read

Fra Como e Modena c’è una forte rivalità nata negli anni Novanta, quando le due società erano in lotta per la promozione in serie A e il triste episodio del pugno inferto dal comasco Ferrigno a Bertolotti al termine dell’incontro disputato al Sinigaglia il 19/11/2000 creò vivaci dissapori.
Da allora, le rispettive tifoserie non si amano e l’incontro di sabato può giustamente essere definito “ad alta tensione”. Non solo per i precedenti, ovviamente. A far salire la febbre è l’attuale posizione in classifica dei Lariani, ultimi con 6 punti e perciò famelici. Nemmeno il Modena, però, gode di ottima salute. Con 11 punti, in caso di sconfitta si ritroverebbe risucchiato nelle sabbie mobili.

Ma torniamo al passato.
Intanto, è giusto precisare che Como e Modena sono due nobili decadute.
Il Calcio Como è stato fondato nel 1907 e il Modena Football Club venne alla luce nel 1912. Il Como ha disputato 13 stagioni in serie A (+ 1 in Prima Divisione) e altrettante sono le partecipazioni del Modena (+ 11 in Prima Divisione). Nella Classifica perpetua della serie A (dal 1929), il Como occupa il 33° posto e il Modena il 30°. Il Como ha partecipato a 41 campionati di seconda divisione (in sostanza la serie B) e il Modena 49.

Bianco-blu e Giallo-blu si sono affrontati 54 volte in campionato e 2 volte in Coppa Italia.
L’equilibrio è assoluto. Complessivamente, i Lariani hanno vinto 19 volte e i Canarini hanno prevalso in altrettante occasioni; anche i pareggi sono 19.
Relativamente alle 27 partite giocate in riva al Lario, si riscontrano 13 successi dei padroni di casa, 7 pareggi e 7 vittorie degli emiliani.

La prima sfida in terra lombarda risale addirittura all’era pionieristica del calcio.
Il 13/12/1914, cioè 101 anni fa(!), il Como sfidò il Modena sul vecchio campo sportivo di via dei Mille e lo asfaltò con un clamoroso 7-0. I frombolieri che fecero l’impresa furono Albonico (2 gol), Luzzani (2), Prosdocimi (2) e Provera.
L’ultima sfida disputata a Como, invece, è quella del 27/4/2003. Le due squadre erano in serie A e l’incontro finì 0-0.
L’ultima volta in cui il Modena ha espugnato il Sinigaglia risale al 19/9/1999 (0-3).
Non poche volte, le sfide giocate al Sinigaglia hanno suscitato polemiche.
A parte il famoso “duello rusticano” del 19/11/2000, voglio ricordare la partita giocata il 15/10/1995 in cui il Como prevalse 4-1 con 3 calci di rigore realizzati dal bomber Cecconi. Anche il 7/3/1971 fu un rigore, questa volta fallito, a decidere le sorti dell’incontro. Sull’1-1, il centravanti comasco Magistrelli colpì il palo e il Modena segnò il secondo gol. Infine, resta impresso nella memoria dei tifosi comaschi meno giovani il 2-1 del 3/6/1979 firmato Matteoli e Gozzoli. Quella partita fu il festoso congedo di una squadra che aveva dominato il campionato di C1 e tornava fra i cadetti, dove la stagione successiva avrebbe fatto il bis, approdando in serie A. Era il grande Como del mitico Marchioro.

Che partita ci aspetta?
Il Como visto a Cesena ha dimostrato di essere in ripresa e se riuscisse a evitare (e pagare salatamente) le ingenuità difensive e l’imprecisione in attacco che hanno condizionato il risultato delle partite precedenti, potrebbe finalmente sorridere in casa. Il Sinigaglia attende con ansia la prima vittoria e per ottenerla, la squadra di Sabatini dovrà giocare la partita perfetta.

Forza vecchio cuore azzurro, è scoccata l’ora della riscossa.