CROSS PER TUTTI – A Seveso con 1900 atleti

Splende il sole a Seveso (MB) e il “Bosco delle Querce” si illumina con quasi 1900 atleti, i veri protagonisti della 4° prova del circuito “Cross per Tutti”. La 34° corsa campestre organizzata dal locale Marathon Club registra il suo nuovo record di partecipanti, salutando cinque atleti arrivati addirittura dalla Val d’Aosta. Da Brescia viene invece il vincitore della gara “Elite” Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano), finalista l’anno scorso agli Europei Juniores nei 3000 siepi, mentre corre e vince in casa la junior sevesina Sara Gandolfi (Atletica Gisa), ancora a segno nella gara femminile. Successo numero tre per Marco Zanzottera (US Sangiorgese) nella gara under 20, mentre fa poker Fabio Cattaneo (G.A.P. Saronno) tra i master over 50. Valentina Pelosi (Euroatletica 2002) è la prima delle donne master, mentre la gara Cadetti/e assegna il titolo provinciale: successo per Sarah Zaghloul (CUS Pro Patria Milano), al maschile Manuel Zanini (Atletica Gavirate) vince la gara ed Edoardo Macrì (Almosthere) il titolo provinciale. Domenica prossima il circuito si riposa: riparte il 23 febbraio da Cinisello Balsamo.

– Risultati generali: https://www.crosspertutti.it/classifiche/classifiche-2020/

Gara Elite (6 km) – Era attesa una sfida a due tra Edoardo Melloni (CUS Pro Patria Milano), vincitore a Canegrate, e il bresciano Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano), azzurrino specialista delle siepi. I due guidano da subito il gruppo insieme agli altri cussini Aymen Ayachi e Matteo Geninazza, poi il gruppo di testa si sfalda nell’ultimo chilometro. Melloni prova a forzare, Vecchi risponde e rilancia con un’azione irresistibile per tutti. “Volevo fare un test delle mie condizioni, ora sui Campionati Regionali e sugli Italiani”, ha detto il giovane bresciano.

Al traguardo sono 3 i secondi di vantaggio per Enrico Vecchi, Melloni mette in fila i compagni di squadra Ayachi e Geninazza, poi il sempre verde Filippo Ba (G. Alpinistico Vertovese) stacca Andrea Nervi (Fanfulla Lodigiana). In 16° posizione Mauro Cattaneo (Marathon Cremona – M40) è ancora il primo delle categorie master under 50.

Gara donne – (4 km) L’atleta più attesa era Sara Gandolfi (Atletica Gisa), non solo perché vincitrice di gara 3 a Lissone, ma perché correva nella sua città davanti a tanti sevesini accorsi per tifarla. Così la junior al primo anno parte subito forte e stronca le velleità delle avversarie. Nel corso dei due giri arriva però un dolore al fianco che la rallenta, così da dietro rientra e si avvicina pericolosa l’aostana Silvia Gradizzi (CUS Pro Patria Milano), junior al primo anno. Il recupero però non basta, la Gandolfi mantiene una ventina di metri di vantaggio per festeggiare il successo a braccia alzate. Podio tutto junior con il bronzo della varesina Erica Maculan (Cus Insubria) davanti a Noemi Brambilla (Atletica Riccardi), 5° è Arianna Favaro (CUS Pro Patria Milano) e prima delle under 23, 7° arriva Laura Ceddia (Team Brianza Lissone), prima Allieva. Nausicaa Taraschi (Pro Sesto, 8°) e Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 – 9°) sono le migliori della categoria senior e delle master.

Gara under 20 (4 km) – Marco Zanzottera (US Sangiorgese) è ancora il favorito di turno, nuovamente opposto alla coppia della Nuova Atletica Astro con Matteo Pintus e Lorenzo Cipriani. I due milanesi provano da subito a marcare stretto il “draghetto” di San Giorgio, e quando Zanzottera forza poco dopo metà gara, Pintus resta lì incollato. “Ho spinto nell’ultima salita perché avevo paura di portare Matteo fino in fondo” ha spiegato Zanzottera, che ha azzeccato ancora una volta la strategia per andare a cogliere il suo terzo successo dell’anno. Alla spicciolata arrivano Pintus, Cipriani, Carlo Bedin (Team-A Lombardia), Guglielmo Gilardi (Raschiani Triathlon), Thomas Molgora (Team Brianza Lissone) e Saliou Ndiaye (Team-A Lombardia), primo della categoria Allievi.

Master over 50 (6 km) – In apertura di mattinata, ancora una volta, ed è la quarta consecutiva, Fabio Cattaneo (G.A.P. Saronno – M50) saluta da subito la compagnia e si invola verso il traguardo. Si lotta solo per la seconda piazza, che va nuovamente a Massimo Martelli (Road Runners Club Milano – M55) davanti a Giovanni Bivona (CUS Pro Patria Milano – M55), Michelangelo Morlacchi, Gian Luca Urbani e Luigi Carbone.

Gare giovanili – Le gare Cadetti/e assegnano il titolo di Campione provinciale. Gara, medaglie e maglia per Sarah Zaghloul (CUS Pro Patria Milano), favorita di turno che ha dovuto però sudare per piegare la concorrenza delle combattive Sofia Sidenius (Atleticrals), Emma Pollini (Geas Atletica) e Martina Arceri (Atletica Desio). Nella gara maschile si inserisce il varesino Manuel Zanini (Atletica Gavirate), atteso a una buona prestazione. Zanini va via subito in tandem con Edoardo Macrì (Almosthere), rivelazione della gara di Lissone, e i due fanno il vuoto. Nel finale è Zanini a prevalere su Macrì, che si mette al collo l’oro provinciale, davanti a Mattia De Rocchi (Atletica Muggiò), Davide Delaini (Euroatletica 2002) e Giorgio Lorusso (Athl. Villasanta).

Nelle 4 gare Ragazzi/e conferme per Tommaso Orizio (PBM Bovisio – 2007) e Thomas Colombo (Riccardi Academy – 2008), mentre c’è il primo successo per Sofia Mariani (US Sangiorgese – 2007) e Nicole Bertin (Riccardi Academy – 2008).

Vincitori gare Master:

M35: Mattia Bertocchi (Don Kenia Runners – 18°) – Elvira Marchianò (Milano Atletica – 12°)

M40: Mauro Cattaneo (Marathon Crema – 16°) – Stefania Cozzi (Virtus Senago – 31°)

M45: Antonio Basilico (Friesian Team – 31°) – Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 – 9°)

M50: Fabio Cattaneo (GAP Saronno – 1°) – Nadia Guffanti (PBM Bovisio – 19°)

M55: Massimo Martelli (Road Runners Club Milano – 2°) – Roberta Ghezzi (PBM Bovisio – 25°)

M60: Alberto Rovera (SEV Valmadrera – 38°) – Sibilla Bariani (Euroatletica 2002 – 87°)

M65: Martino Palmieri (Euroatletica 2002 – 23°) – Anna Maria Sala (Marathon Club Seveso – 86°)

M70: Rudy Bassani (Atl. Virtus Senago – 96°)

M75: Aldo Borghesi (Road Runners Club Milano – 121°)

M80: Fernando Rocca (PBM Bovisio – 152°)

(Ufficio Stampa)

Foto Roberto Mandelli 

Roberto Sabatino
About Roberto Sabatino 1599 Articles
Nato a Rapallo (GE) il 15 Maggio 1982, ha effettuato un corso di speakeraggio professionale presso la “Talent Academy” di Cologno Monzese (MI). Nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014 è lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne allo stadio “Sinigaglia” nel campionato di Lega Pro. Da marzo 2013 è inviato per la trasmissione sportiva di Espansione TV, ETG+SPORT, al campo di allenamento del Calcio Como. Un passato come addetto stampa del Basket Como, dopo varie esperienze in alcune webradio con programmi sportivi, il 1° agosto 2013 lancia il portale Sport in Condotta.it. Ad agosto 2014 diventa telecronista per la webtv Sportube, che trasmette in esclusiva live tutte le gare delle squadre di Lega Pro. Da settembre 2015 torna ad essere lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne del campionato di Serie B allo stadio "Sinigaglia". Nello stesso mese, partecipa e vince il 7° Workshop di Sportitalia Tv ed entra nella redazione. Ha scritto un libro dedicato al Genoa, dal titolo "Noi che vincemmo a Wembley".