CROSS PER TUTTI: l’esito della terza tappa di Seveso

Autentica corsa campestre a Seveso (MB), dove la 3° tappa del Cross per Tutti è stata caratterizzata da fango e neve, un avversario in più per i 1555 atleti che hanno preso parte al 33° cross organizzato dal Marathon Club Seveso all’interno del Bosco delle Querce. Riesce comunque al meglio il compito dei favoriti di giornata, con i successi dell’azzurro under 23 Riccardo Mugnosso (DK Runners) nella prova elite, della siepista Najla Aqdeir (Bracco Atletica) nella prova femminile, dell’imbattuto Marco Zanzottera(Sangiorgese) tra gli under 20 e dell’ex professionista Paolo Donati (Ondaverde) tra i master over 50Gabriele Fusè (Ondaverde) si conferma il miglior master under 45, nei giovani Cadetti/e primo successo dell’anno per Daniele Frezzato (Atletica Cinisello) e secondo sigillo per l’anglo pavese Breanna Selley (100 Torri & Vigevano). Le gare dei piccoli Esordienti hanno coinvolto 609 mini atleti.

 

Passata la pioggia e la neve dei giorni passati, al Bosco delle Querce di Seveso resta però uno spesso strato di neve sui prati che ospitano le gare. Dettaglio non da poco. Poco  importa però a Riccardo Mugnosso (DK Runner), che nonostante le proibitive condizioni del fondo, nella gara “elite” (6 km) scappa via subito allo sparo e incrementa il distacco chilometro dopo chilometro. L’azzurrino reduce dai Campionati Europei di cross under 23, trova poca resistenza tra gli avversari, anche se fango e neve gli appesantiscono notevolmente i muscoli nel finale di quel che per lui è stato un importante allenamento. Il brianzolo allenato da Alessandro Simonelli torna così al successo nel circuito un anno esatto dopo Paderno Dugnano, lasciandosi alle spalle (1 minuto e 21) la coppia targata Azzurra Garbagnate formata da Kader Ali e Tommaso GrassiGabriele Fusè (Ondaverde) chiude al 5° posto e si conferma il miglior master under 45, alle spalle del campione senior 2018 Luca Civati (Team-A Lombardia) e davanti campione junior 2018 Federico Castrovinci (Pro Sesto).

 

La gara femminile (4 km) mantiene le promesse della vigilia, con un’agguerrita start list di ottimo valore. Contrariamente a quanto annunciato, non si presenta Claudia Gelsomino ma va al via Bianca Seregni (CUS Pro Patria Milano). Come da copione è proprio la triatleta junior Seregni ad animare la prova, tentando da subito di scappar via come già visto a Cesano e Canegrate. Nella sua scia si mette però Najla Aqdeir (Bracco Atletica), in cerca di riscatto dopo la terza piazza in gara 1. La bella modella libica ricuce il gap e passa decisamente al comando delle operazioni. Percorso bello ma duro per la Aqdeir, molto in difficoltà nel freddo sevesino, ma la sua testa oggi funziona al meglio e va a vincere una gara davvero difficile per lei. La Seregni limita il distacco a 8 secondi, mentre l’ex azzurrina di corsa in montagna Ilaria Dal Magro (Atletica Lecco-Colombo) è 3° a 30 secondi. In 4° posizione Susanna Marsigliani(Fanfulla) ancora la migliore tra le Allieve, poi Deborah Varrone (Bracco) davanti a Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 – S45), la migliore delle master di giornata. L’ex azzurrina Viola Taietti (Atletica Bergamo 1959) è la migliore delle Promesse, in 8° piazza.

 

Gara under 20 (4 km) che cambia copione ma non risultato. Il favorito Marco Zanzottera (Sangiorgese), che aveva costruito le sue due precedenti vittorie con una lunga progressione finale, stavolta è al comando fin dai primi metri con gli avversari che lo tallonano da presso. Non basta però neppure stavolta, e la progressione dell’allievo Zanzottera è ancora una volta vincente, con Alessandro Felici (Fanfulla) nuovamente 2° staccato di 5 secondi. Il primo degli junior è Davide Scarabello (Atletica Cento Torri) che chiude il podio di giornata.

 

Neve e freddo soprattutto per i master over 50 (6 km), i primi a scendere in campo. Si forma presto un terzetto al comando, con Paolo Donati (Ondaverde – M55), Massimo Martelli(Road Runners Club Milano – M55) e Luigi Solvi (Atletica Cinisello – M50). I tre non hanno vita facile sulla neve ancora fresca, e il primo a cedere è proprio Martelli. Donati fatica tra le curve ma riesce a rilanciarsi al meglio sui lunghi rettilinei del parco, e nell’ultimo giro le progressioni finali sono quelle che piegano anche Solvi. Al traguardo l’ex azzurro delle Fiamme Gialle vince a braccia alzate lasciando Luigi Solvi a 20 metri e Martelli a un centinaio.

 

Le gare giovanili sono quelle che hanno pagato maggiormente le condizioni del campo, diventato sempre più fangoso dopo lo scioglimento della neve. Tra i Cadetti (2 km) va via subito la coppia dell’Atletica Cinisello formata da Daniele Frezzato e Giovanni Coletta, dietro provano a organizzare la resistenza. Lavoro inutile perché sul traguardo chiudono in fila Frezzato e Coletta, staccati di 6 secondi, con il bergamasco Lorenzo Uliano (Club Pantera Rosa) a precedere in volata Federico incontri e Mattia Uboldi, entrambi Polisportiva Novate.

Nella gara Cadette (2 km) si ripresenta la sfida di gara 1 tra l’anglo pavese Breanna Selley (100 Torri & Vigevano) e la triatleta Valentina Germani (CUS Pro Patria Milano). E’ proprio la Germani a forzare nel primo giro, nel secondo chilometro però la superiorità della Selley non trova  resistenze. La vigevanese vince comodamente a braccia alzate la sua seconda gara dell’anno, lasciando la Germani a 15 secondi e  Simona Rossi (Geas Atletica) a 30. Volata per la 4° piazza vinta dalla bergamasca Maris Gatti (Club Pantera Rosa) su Nadia Paindelli (Forti e Liberi Monza), prima in gara 2 a Canegrate.

Nelle gare Ragazzi (1 km) divise per età, vittorie di Mattia De Rocchi (Atletica Muggiò – 2006) e di Romeo Ravà (CUS Pro Patria Milano – 2007). Tra le Ragazze successi per Sofia Sidenius (Atleticrals2), in una volata strettissima con Emma Pollini e Iolanda Donzuso, e di Giorgia Franzolini (Euroatletica 2002 – 2007), al secondo successo di fila.

Prossima gara domenica 10 febbraio a Lissone al Bosco Urbano.

 

Classifiche Società

Assoluti (67): CUS Pro Patria Milano (1149) – Team-A Lombardia (866) – Fanfulla Lodigiana (386)

Giovanile (80): Euroatletica 2002 (8867) – Atletica Concorezzo (6114) – Athletic Club Villasanta (6025)

Master (119): Euroatletica 2002 (2983) – Ondaverde Athletic Team (2673) – Atletica Virtus Senago (1599)

 

Vincitori Master

S35: Gabriele Fusè (Ondaverde – 11°) – Mascia Pagani (GP Marciatori Cogliate – 51°)

S40: Stefano Tettamanti (Azzurra Garbagnate – 10°) – Monica Vagni (Atletica Paratico – 21°)

S45: Emiliano Ceraulo (Podismo Muggiano – 23°) – Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 – 6°)

S50: Luigi Solvi (Atletica Cinisello – 2°) – Roberta Ghezzi (PBM Bovisio – 18°)

S55: Paolo Donati (Ondaverde – 1°) – Giusy Verga (Euroatletica 2002 – 34°)

S60: Michele Di Scioscio (Euroatletica 2002 – 10°) – Francesca Barone (Atletica Lonato – 39°)

S65: Leonardo IusoEdoardo Romani (Runners Valbossa – 59°) – Wilma Dedè (GP Melzo – 83°)

S70: Rudy Bassani (Virtus Senago – 75°) – S75: Aldo Borghesi (Road Runners Club Milano – 106°) – S80: Remo Andreolli (Atl. Cinisello – 148°)

(Ufficio Stampa)

Roberto Sabatino
About Roberto Sabatino 1518 Articles
Nato a Rapallo (GE) il 15 Maggio 1982, ha effettuato un corso di speakeraggio professionale presso la “Talent Academy” di Cologno Monzese (MI). Nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014 è lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne allo stadio “Sinigaglia” nel campionato di Lega Pro. Da marzo 2013 è inviato per la trasmissione sportiva di Espansione TV, ETG+SPORT, al campo di allenamento del Calcio Como. Un passato come addetto stampa del Basket Como, dopo varie esperienze in alcune webradio con programmi sportivi, il 1° agosto 2013 lancia il portale Sport in Condotta.it. Ad agosto 2014 diventa telecronista per la webtv Sportube, che trasmette in esclusiva live tutte le gare delle squadre di Lega Pro. Da settembre 2015 torna ad essere lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne del campionato di Serie B allo stadio "Sinigaglia". Nello stesso mese, partecipa e vince il 7° Workshop di Sportitalia Tv ed entra nella redazione