Diobò che Pass(i)oni, il motomondiale visto dal (S)ic: Jerez, Monza e…

Superdiobò, a Milano aria di derby per finalissima di Champions League: che spettacolo, che sfida tra Atletico e Real Madrid!!!

Mica patacca come noi: “Diobò, che squadra di Brocchi!!! ”

Eh già, per davvero… Al Meazza siamo riusciti a prenderle anche dal Frosinone (fortunatamente bravi poi nel trovare il pareggio e sfiorare addirittura quasi la vittoria, con la traversa di SuperMario Balotelli nel finale!!! )

… Dopo Verona… (non è che poi effettivamente la trasferta scaligera, storicamente, a noi rossoneri porti un gran bene… Sarà che mister Cristian Brocchi, da amatissimo ex gialloblu… Ha provato a fare un regalo ai suoi indimenticati tifosi, ancora in lotta per la salvezza. La vittoria serale del Carpi li ha però mandati nella serie cadetta… Diobò, almeno così per un pò possiam stare tranquilli!!!!)

Vabbè dai, dalla nuvola Milanella sempre grandi analisi e discussioni sulle partite, in primis quelle dei diavoletti rossoneri: tra i pareri più illustri ed accesi – si fa per dire, visti i loro toni così eleganti e pieni di classe – il Barone Niels Liedholm ed il nuovo arrivato, Cesare Maldini(ben accolto da tutti, saluta parenti, amici, conoscenti ed in generale gli appassionati), innamoratissimi più che mai dei colori milanisti. Tanti anche gli angioletti dagli occhi a mandorla, che tra un sushi ed un involtino primavera, diobò davvero gustoso e azzeccato in questo periodo dell’anno, son veramente interessati al calcio, alle squadre milanesi, alla grande impresa firmata Claudio Ranieri vincitore della Premier League col Leicester

ranieriesulta

 

Vabbè dai… Diobò, dopo Keisuke Honda

Torniamo a ciò che più ci entusiasma e meraviglia, le Honda, le Yamaha, le Ducati, Suzuki e co!!!

Il Vale46, fieramente tenace, forte, audace e temerario, ha ben pensato di regalare, a se stesso e a tutti noi amanti del motociclismo, un’impresa semplicemente fantasmagorica: vittoria a Jerez, CHE SPETTACOLOOO!!!

46 jerez

Un weekend eccezziunale veramente, cominciato con l’annuncio ufficiale del passaggio di Giorgio Lorenzo(come lo chiama l’ingegner Gigi dall’Igna) alla Ducati.

Mossa di mercato che era già nell’aria da qualche tempo: intanto, purtroppo per gli altri portabandiera italiani, la rossa ha avuto in Spagna un weekend poco fortunato, con Andrea Dovizioso(quarto in prova) out per un problema alla pompa dell’acqua, mentre Andrew Iannone, terzo ad Austin, Texas, impegnato a lottare nelle retrovie, lontano dal podio(la Ducati si è rifatta pienamente, superdiobò, col doppio trionfo del forte Chaz Davies nel Gran Premio Superbike ad Imola: doppia fuga solitaria, dominio della casa di Borgo Panigale!!! )

Torniamo dell’amico magic46: velocissimo fin dalle libere del venerdì, a Jerez grandioso nelle qualifiche del sabato, dove con una zampata fenomenale è riuscito a fare la Pole Position: “Olleeee, diobò che guapo!!! ” avran detto i compaesani e amici romagnoli emigrati nel regno della Paella!!!

Rossi Pole

 

Arriviamo a domenica, ore 14.00, partenza del Gran Premio in terra, ma non in salsa, iberica: è infatti squisitamente italiano l’aroma, il gusto, il sapore che si respira e assaggia fin dal via!!!

Valentino parte bene, è davanti, Lorenzo prova a passarlo e viene immediatamente ripreso e sorpassato: anche da quassù praticamente tutti accesi i maxischermi, meravigliose finestre che, dai box sulle varie nuvolette(d’altronde,  come sapete, non è che a noi qua piace star con le mani in mano, diobò: appena possiamo gareggiamo che è un piacere!!! ) mostrano quel che avviene in pista : )

Dicevamo Vale forte fin da subito, bravo a prendere un piccolo gap sugli inseguitori biscottosi, molto carichi davanti al pubblico di casa: niente da fare, The Doctor46 pian piano, giro dopo giro, lima e guadagna decimi su decimi agli avversari…

Siamo tutti a bocca aperta di fronte ad un così prodigioso trionfo tricolore!!!

Il bomber ci fa leggermente tremare nella seconda parte di gara, quando il compagno di box maiorchino sembra guadagnare terreno… Dopodiché…

IL FUORICLASSE DI TAVULLIA RIPRENDE A CORRERE COME SA FARE LUI, E…

ROSSI C’èèèèèèèèèèèèèèèèèèèè!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AleeeealeealeeealeeeeValeeeeeeeeeValeeeeeeeeeeeeeeeeee

Davvero un gran premio emozionante, diobò, mica noioso come borbottano alcuni: quassù, assieme a numerosissimi angioletti riders, ce la siamo davvero divertita e goduta, nell’ammirare il capolavoro dell’eroe di Tavullia, scatenato danzatore sulla frontiera spagnola!!!

Vale primo, Jorge secondo, Marc Marquez terzo e ancora davanti nel Mondiale…

L’inno di Mameli risuona col magnifico Peter Pan pesarese fiero e godurioso, soddisfatto e sorridente, felice, a godersi e gustarsi il meritato gradino più alto del podio, con la marea gialla davanti a sé e a casa(oltre che quassù, capitanata da me, ovviamente, emozionati e contenti dell’impresa compiuta dal portentoso ed esemplare amico fuoriclasse ; D

podio jerez

Diobò, neanche il tempo di fare un bel brindisi, che Ayrton Senna mi sfida subito a fare uno sparo supersonicamente galattico a bordo dei bolidi da lui stesso – assieme a validi e preziosi angioletti collaboratori, meccanici e progettisti – ideati, molto simili per certi versi alle più moderne macchine di F1!!!

Naturalmente accetto, prima di cominciare l’ennesima sfida a colpi di gas e sorpassi parliamo dei progressi della Ferrari visti assieme in questo inizio di Mondiale automobilistico, del bravissimo Nico Rosberg che è ripartito alla grande, cominciando come aveva finito la scorsa stagione, in bellezza, e dell’importanza e miticità del Gran Prix di Monza(a proposito… “Diobò Ecclestone, non fare il patacca!!! W il tempio della velocità!!! “ )

Non a caso, tra una motociclettata spagnola e l’altra(bravi in Moto3 Nicolò Bulega e Francesco Magnaia, in Moto2 Franco Morbidelli) abbiam dato un’occhiata a quel che succedeva nell’autodromo brianzolo, dove si son sfidate, in un weekend da paura, un sacco di autovetture da GranTurismo: “Diobò che bello!!! ”

Mi ricorda poi Ayrton della bella mostra dedicata a lui, realizzata ed esposta lì da qualche buon vecchio amico che di motori e corse se ne intende per davvero… Molto ben fatta ed interessante, ci son passato a fare un giro assieme a Gilles Villeneuve, Juan Manuel Fangio e Antonio Ascari. Scatenatissimi pilotangeli che, dopo molto più che un paio di traversi in parabolica, m’han fatto tornare verso il cielo a bordo di un mezzo particolare, con un motore ed un manubrio per me ancora tutto da imparare: la Mongolfiera!!!

Mongolfiera

 

Diobò se imparo bene a Le Mans provo ad andare con questo coloratissimo mezzo di trasporto, anzi magari me lo dipingo pure con un bel 58!!!

A proposito…

58 milioni di miliardi di abbracci, da questo cielo immenso,

Sempre vostro,
SuperPippo

 

 

Nicholas Passoni
About Nicholas Passoni 122 Articles
Laurea Triennale in ” Scienze dei Beni Culturali, Storia e Conservazione dei Beni Teatrali, Cinematografici e Televisivi” presso l’Università Statale di Milano. Nel maggio 2011 il personale percorso di studi universitari si è completato con il conseguimento della Laurea Specialistica Magistrale in ” Scienze dello Spettacolo e della Comunicazione Multimediale”, ancora in Statale a Milano. Speaker radiofonico a Young Radio ed OkRadio, è stato inviato per la trasmissione sportiva ETG+SPORT di Espansione Tv