EVENTI SiC.IT – Un tuffo nel passato con le glorie canturine

Un mese dopo la serata benefica, Sport in Condotta è tornata in campo con Night Sport Life per un nuovo appuntamento di intrattenimento sportivo.

Questa volta la location si è spostata a Cucciago, proprio davanti allo storico impianto del “Pianella”, palazzetto che ha ospitato partite storiche del basket italiano. All’interno del locale Blackcourth Timeout, è avvenuta la presentazione del libro Canturini – uomini che hanno reso grande la Pallacanestro Cantú.

Con l’autore Carlo Perotti, un tavolo d’eccezione: Antonello Riva e Carlo Recalcati, protagonisti tra gli anni 70, 80 e 90 dei principali successi tra scudetti, Coppe Campioni e Coppe Korac. Con loro un’altra memoria storica come Gianni Corsolini, e lo sponsor-tifoso Antonio Biella.

Quest’opera, a detta di Perotti, nasce perché “libri sulla storia della Pallacanestro Cantú in giro non ci sono. O meglio, quelli esistenti non sono più reperibili”. È così che ha preso corpo “Canturini”, che si propone come un vero e proprio saggio storico del perfetto amante del basket.

Una serata che ha vissuto sulle montagne russe emozionali tra il ricordo dei compianti Arnaldo Taurisano e Denis Innocentin, ai divertenti aneddoti legati a giocatori come Reynolds e tecnici come Dado Lombardi e Stankovic. L’autore Perotti è riuscito a trasmettere tutto ciò, gioie e dolori di anni di una delle società più blasonate e riconosciute del nostro movimento, capace di passare dal tetto del Mondo a quello del precipizio.

I derby con Milano, le semifinali con Varese, le epiche sfide europee contro Maccabi, Barcellona e Real Madrid: Riva e Recalcati hanno svelato tanti particolari poco noti, aggiungendo brio al libro.

“Nella mia vita di atleta ho sempre vissuto giornate scandite da orari e tabelle, ora posso godermi la mia famiglia e lavorare secondo le mie esigenze. Indossare la maglia di Cantù in giro per l’Europa è stata una cosa bellissima”, ha detto bomber Antonello.

“Sono milanese ma ormai mi sento canturino a tutti gli effetti. Qui sono cresciuto sotto tutti gli aspetti, umani e sportivi. Ho avuto la fortuna di vivere la Pallacanestro Cantú sia come giocatore che da allenatore, vincendo trofei importanti. Il compagno più particolare? Cavallo pazzo Neumann li batte tutti…. che personaggio!”, ha ricordato invece Recalcati, che ormai da due anni si è tirato fuori preferendo godersi la meritata pensione, dopo aver scritto pagine importanti anche come coach di Varese, Montegranaro, Siena, Venezia e la Nazionale azzurra.

Tra le sorprese della serata anche due video dedica di Flowers e Brewer, altre leggende canturine.

Qui sotto potete rivivere con noi la serata di Cucciago. Buona visione !

Roberto Sabatino
About Roberto Sabatino 1634 Articles
Nato a Rapallo (GE) il 15 Maggio 1982, ha effettuato un corso di speakeraggio professionale presso la “Talent Academy” di Cologno Monzese (MI). Nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014 è lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne allo stadio “Sinigaglia” nel campionato di Lega Pro. Da marzo 2013 è inviato per la trasmissione sportiva di Espansione TV, ETG+SPORT, al campo di allenamento del Calcio Como. Un passato come addetto stampa del Basket Como, dopo varie esperienze in alcune webradio con programmi sportivi, il 1° agosto 2013 lancia il portale Sport in Condotta.it. Ad agosto 2014 diventa telecronista per la webtv Sportube, che trasmette in esclusiva live tutte le gare delle squadre di Lega Pro. Da settembre 2015 torna ad essere lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne del campionato di Serie B allo stadio "Sinigaglia". Nello stesso mese, partecipa e vince il 7° Workshop di Sportitalia Tv ed entra nella redazione. Ha scritto un libro dedicato al Genoa, dal titolo "Noi che vincemmo a Wembley".