SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

HOCKEY – SERIE B: Parte male il 2016 di Como

2 min read

Il nuovo anno si apre con una ulteriore sconfitta dell’Hockey Como sulla pista di Cavalese.

I padroni di casa del Fiemme scendono in pista molto determinati e dopo solo  due minuti e mezzo sono già in vantaggio con Ciresa.

Quattro minuti dopo arriva il raddoppio di Locatin (attuale capo cannoniere del campionato); trascorrono altri 5 minuti e Ciresa fissa il risultato sul 3 a 0.

Per il Fiemme la partita sembra impostata sui binari della facile vittoria, ma in questa situazione il Como reagisce e Sorarù muove lo score lariano con una splendida azione personale.

A questo punto i ragazzi di Blazek cambiano passo e più volte impegnano il portiere del Fiemme; a due minuti dal termine del primo periodo Gosetto sbaglia una facile occasione.

Il secondo tempo si apre con un Hockey Como arrembante tanto che Riccardo Ambrosoli insacca di potenza per il 3 a 2. I lariani sono convinti di poter fare bene e 5 minuti dopo è Codebò con uno dei suoi soliti slapshot a portare il risultato in pareggio.

La partita diviene spettacolare e le squadre si affrontano a viso aperto con azioni molto veloci da ambo le parti.

Verso metà partita il Fiemme riesce a ritrovare il vantaggio, ma l’Hochey Como non si scoraggia ed attacca in modo serrato. Menguzzato si supera in più di una occasione nella protezione della gabbia comasca.

Purtroppo l’arbitro si ricorda di abitare a Cavalese e dal 35′ inizia uno show a favore dei padroni di casa.

Convalida il quinto gol del Fiemme in netto fuori gioco scaturito peraltro da un fallo non fischiato ai trentini.

Pretende il rientro in pista di un giocatore infortunato che non ha abbandonato il campo di gioco con celerità. Termina comminando una penalità ad un giocatore del Como che non si trovava nella zona del fallo.

Il Fiemme gioca molto bene è squadra compatta ed efficace e non ha certamente bisogno di simili attenzioni.

Pertanto nel giro di 10 minuti riesce a segnare ancora due volte, fermando lo score sul 7 a 3.

A termine della partita coach Blazek è rammaricato per il risultato, scaturito dalla ricerca del goal per accorciare le distanze, che ha scoperto la difesa; rendendo gioco più facile agli attaccanti del Fiemme.

Si è comunque detto soddisfatto per il buon gioco e carattere dimostrato dai suoi giocatori in pista.

Il giorno dell’Epifania l’Hockey Como sarà di nuovo in trasferta questa volta a Merano, terza in classifica.

(Ufficio Stampa)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.