17 Settembre 2021

Sport in Condotta

La voce della passione

LANCIANO vs COMO; una sfida tra squadre affamate di punti

2 min read

Lanciano-Como è una novità assoluta nel panorama del campionato di calcio italiano. Le due squadre non si sono mai affrontate prima d’ora e perciò la sfida di sabato ha il sapore della primizia.

Troppo diversa la storia delle due società e il relativo blasone.
Il Calcio Como è stato fondato nel 1907 mentre i primi vagiti della Virtus Lanciano risalgono, di fatto, al 1924, per quanto i Frentani abbiano partecipato ai primi campionati interregionali solo alla fine degli anni Venti.
Il Como ha disputato 13 stagioni in serie A (+ 1 in Prima Divisione) e 41 campionati di seconda divisione (in sostanza la serie B). Il Lanciano è al suo quarto campionato di serie B, dove è approdato per la prima volta nel 2012. Prima di allora, 18 campionati di terza divisione e molte stagioni fra i dilettanti.

La partita sarà giocata allo stadio Guido Biondi, ex Cinque Pini, che fu costruito nel 1960 ma inaugurato nel 1969. Può ospitare poco meno di 5.000 tifosi.

Attualmente, sia gli azzurri che i rossoneri occupano la parte bassa della classifica. Gli abruzzesi hanno 6 punti in classifica, i lombardi 5.
Simile il cammino delle due squadre. Per la formazione allenata da D’Aversa, 1 vittoria, 3 pareggi e 3 sconfitte. Per i ragazzi di Sabatini, invece, 1 vittoria, 2 pareggi e 4 sconfitte. Asfittico l’attacco del Lanciano (4 gol segnati contro i 7 del Como) ma disastrosa la difesa lariana (14 gol subiti contro i 5 del Lanciano).

La prima sfida ha dunque un valore particolare; l’obiettivo è risollevarsi e uscire dalle sabbie mobili prima che la situazione diventi critica.
Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta (il Como ha immeritatamente perso in casa contro il Brescia e la Virtus Lanciano è caduta a Bari) e cercheranno di riscattarsi con una prova volitiva.
Potrebbe non essere una partita divertente; la tattica e la paura di perdere dovrebbero condizionarla.
Difficile prevedere se prevarrà la fame di punti o la voglia di non farsi male.

Al campo l’ardua sentenza.