SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

L’ANGOLO DEL COLLEZIONISTA – UK, un mondo sportivo da conoscere

2 min read

Dopo qualche periodo di assenza, torniamo di gran lena con la rubrica dedicata al Collezionismo sportivo.

Avevamo già anticipato l’argomento e quindi oggi ci catapultiamo in quello che è l’universo UK… non tanto nella questione worn ed issued ma nella vera e propria concezione di maglia e brand nell’antica Albione.

Per chi ha masticato o mastica almeno minimamente lo sport britannico, non può non saltare all’occhio la concezione di “squadra del cuore” o “team” in ogni categoria, dalla Premiere League fino all’ultima Division regionale.

Club shop sempre pieni e tifosi che immancabilmente spendono “botte” di 100-120£ per la nuova maglia ufficiale (a volte anche con personalizzazione dietro), sciarpa a bande del club e/o altri ninnoli targati esclusivamente dal club.

Entrare in uno stadio durante un match è un tripudio di casacche della propria squadra, indossate da persone di ogni generazione. Canti e sciarpate all’unisono in un’unica marea colorata.

Si è vero, da quelle parte si è passati anche dagli hooligans e dai casuals (più legati a marche tipiche del loro genere piuttosto che ai colori della squadra) ma sfido comunque a trovare che anche loro a casa non posseggano stagione per stagione la maglia del proprio club.

In Italia invece il discorso cambia un po’ (ndr. diciamo per consolazione che non siamo l’unico paese)…

Tifosi più legati al “Gruppo Ultras” che al team, sciarpe rigorosamente del tifo organizzato e raramente da club shop, maglie ufficiali vendute in minor numero a causa del costo elevato e del sempre più radicato insediamento di “baracchini” non ufficiali nei pressi degli stadi.

Qualcuno dopo queste righe si chiederà come mai in una rubrica legata al collezionismo si parla di maglie ufficiali e non di maglie indossate.

Il motivo è molto semplice: ogni passione ed ogni collezione ha un suo perché.

Ho conosciuto personalmente tifosi (ndr. la simpatia di chi vi scrive è da sempre per gli Hoops del Celtic Glasgow e per gli Spiders del Queen’s Park FC) che nonostante gli anni, ogni benedetta stagione hanno comprato la maglia ufficiale, ogni anno l’hanno sfoggiata allo stadio (che in alcuni casi sono veri e propri Templi dello sport moderno) ed ogni anno l’hanno cambiata non appena veniva presentata la away nuova o la third.

Piccola nota da non sottovalutare poi (ma più per una questione di cattivo marketing che altro) il fatto che in UK, che sia Inghilterra, Scozia, Galles… che si tratti di calcio o di rugby… TUTTE le squadre sono dotate di shop online anche per i tifosi all’estero o comunque impossibilitati a recarsi in loco.

Fatevi un giro nei siti ufficiali delle squadre anche solo di serie A di vari sport italiani… poi traete voi stessi le conclusioni.

Nel prossimo appuntamento torniamo nell’ambito Collezionismo di maglie indossate.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.