SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

Lega Pro, Girone A: Como-Pavia, ultima chiamata per entrambe

2 min read

Il punto di vista di un tifoso lariano.

Domani affrontiamo il Pavia, che ha 6 punti in classifica più di noi ma, indirettamente, sfidiamo ancora una volta l’Alessandria. Dobbiamo vincere e sperare che i Grigi cadano a Monza per superarli e volare nei play off.
In ogni caso, è l’ultima chiamata sia per il Como sia per il Pavia. In palio il possibile accesso ai play-off e la promozione diretta.

In casa abbiamo sempre dominato contro i pavesi, ma le cose sono cambiate a partire dal campionato 2012-13.
Fino ad allora, avevamo vinto 9 volte, pareggiato in 4 occasioni e non avevamo mai perso. Negli ultimi due campionati, invece, il Pavia ci ha sorpreso, espugnando il Sinigaglia. Per altro, quest’anno abbiamo già vinto sulle rive del Ticino e possiamo concedere il bis.

Il Pavia, allenato da Maspero, gioca con il 3-4-3 e in trasferta è meno spavaldo che al Fortunati ma pur sempre insidioso; ha fatto bottino pieno 6 volte, perdendo solo 4 sfide.

Vediamo la probabile formazione pavese. In porta non ci sarà il forte Facchin, squalificato, ma il giovane Fiory. In difesa mancherà, sempre per squalifica, il terzino destro Cardin. Al suo posto dovrebbe giocare Sabato, affiancato dalla coppia centrale Cristini e Biasi. Le alternative sono il giovane Ghiringhelli, Abbate (ex Verona e Cremonese), Malomo, Sorbo e Marino. A centrocampo c’è il faro Pederzoli (un ex con 6 presenze nel 2003-04) al cui fianco potrebbero giocare il centrale Rosso, il trequartista Carraro e l’incursore di sinistra Sereni. Le alternative si chiamano Corvasi e Carotti (un altro ex, 32 presenze e 3 gol nel Como). Davanti non ci sarà Marchi, squalificato, e scenderanno in campo il bomber Ferretti (16 gol) e la seconda punta Cesarini (10 gol). Possibile anche l’impiego fin dal primo minuto del forte centrale Soncin (10). Le alternative offensive sono il centrale Falconieri, l’ala destra Cogliati (3 gol), Romanin (1 gol) e Grbac.

Il reparto d’attacco degli Azzurri è micidiale; ricordiamoci che il Pavia ha segnato più di tutti nel Girone A (57 gol), perciò i nostri difensori dovranno centuplicare le forze per arginarne le folate. Niente paura, però. Il Como ha dimostrato che quando affronta gli avversari con la giusta determinazione non è secondo a nessuno.

La partita si annuncia aperta ed equilibrata e potrebbe essere decisa dagli episodi. Speriamo ci siano favorevoli. FORZA COMO, questa volta non possiamo sbagliare.

calcio_como_giocatori_tifosi

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.