MONDIALI PALLAVOLO- L’Italia travolge anche la Finlandia

E’ scattata ieri la seconda fase dei Mondiali: cambia lo scenario, stavolta Milano, ma non il copione.  Forum di Assago gremito in ogni posto (12.000 spettatori) e colorato di verde, bianco e rosso e l’Italia ancora travolgente, questa volta contro la Finlandia.

Un secco 3-0, partita senza storia fin dall’inizio e adesso basta una vittoria contro Russia o Olanda per accedere alle Final Six di Torino che assegneranno il titolo iridato. Ieri la Russia ha vinto con il medesimo risultato contro gli olandesi.

Intanto gli azzurri procedono il loro percorso , senza esitazioni: sei partite, sei vittorie. Coach Blengini può permettersi di far riposare Lanza a scopo precauzionale per un fastidio al ginocchio, ma netta è la differenza tecnica fra le due squadre in campo.

L’Italia entra in campo ed è chiaro che vuole subito chiudere la pratica, senza sprecare troppe energie, quelle serviranno per Torino. Ancora una volta protagonisti i soliti Juantorena (14 punti), Zaytsev (11), Giannelli e lasciano il segno anche Anzani e Marruotti; eccellente poi il muro, ben 11 punti da questo fondamentale, dato sicuramente notevole. Gli azzurri salgono così a 18 punti in classifica.

Stasera di nuovo in campo contro la Russia, campione d’Europa in carica, che se finora non ha incantato, rimane un avversario difficile e con le carte in regola per vincere il titolo grazie ai suoi fenomeni.

Una nuova vittoria italiana darebbe sicuramente una risposta chiara su dove può arrivare la squadra di Blengini. Appuntamento quindi alle ore 21.15 con la partita che sarà trasmessa ancora su Rai 2.

Tabellino della gara: 3-0 (25-20; 25-18; 25-16)

Negli altri gironi da segnalare la bella vittoria dell’Argentina contro la Polonia imbattuta nelle prime 5 gare per 3-2, i successi di Brasile (3-0 contro l’Australia), la sconfitta francese contro la Serbia (2-3), la solida Usa contro il Canada (3-1) e la vittoria della Slovenia contro il Belgio. Vittoria anche per gli altri organizzatori del Mondiale, la Bulgaria che ha battuto per 3-0 l’Iran soffrendo più di quello che dice il risultato finale.

About Fabio Inferrera 71 Articles
Nato a Monza il 12 gennaio 1977, siciliano di origine, uomo di mondo d’adozione. E’ laureato in Lettere moderne presso l’Università degli studi di Milano. Amore smisurato per lo sport, dal calcio al basket, disciplina quest’ultima praticata per oltre dieci anni in gioventù, con la passione per le storie belle da raccontare.