SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

PERUGIA vs COMO, una sfida all’insegna dell’equilibrio.

2 min read

Domenica 6 settembre, Perugia e Como si affrontano al Renato Curi in una sfida che si annuncia avvicente e che nel passato ha visto prevalere ora gli umbri ora i lombardi, in partite spesso equilibrate.

I numeri confermano questo sostanziale equilibrio.

L’A.C. Perugia Calcio è stata fondata nel 1905. Ha disputato 13 campionati di serie A e 23 di serie B. Il Calcio Como è nato nel 1907. Ha disputato 13(+1) campionati di serie A e 34 (+7) di serie B.

Lariani e Grifoni si sono affrontati 32 volte (6 volte in A, 24 volte in B e 2 volte in Prima divisione).
Il Como ha prevalso in 10 sfide, pareggiandone 11 e perdendone 11.
In trasferta ha vinto solo 3 volte, pareggiato in 4 occasioni e perdendo 9 volte.

Le prime due sfide (campionati di serie B 1933-34 e 1934-35) furono giocate nel “Piazzone” il campo della piazza d’Armi della città di Perugia.
Dal 1937 fino al 1975, il Perugia giocò nel vecchio impianto del Santa Giuliana, nel cuore della città. Dal campionato 1975-76, disputa gli incontri casalinghi allo stadio comunale di Pian di Massiano, che solo nel 1977 fu dedicato a Renato Curi.

Le ultime tre sfide al Renato Curi sono state catastrofiche per il Como.
Nel campionato di Prima divisione 2009-10 gli azzurri hanno perso 3-1. Nel campionato di serie A 2002-2003 il Perugia vinse 3-0. Nel campionato di serie B 1994-95 il Como subì addirittura un tennistico 6-0.

L’ultima vittoria del Como al Renato Curi risale al 18/9/1983. Era la terza giornata del campionato di serie B 1983-84 (quello della promozione in serie A) e fu un’autorete del difensore Ottoni, che l’anno dopo avrebbe indossato proprio la maglia del Como, a decidere l’incontro.

Per i nostalgici, ricordo le formazioni che scesero in campo in quell’occasione.
Il Como schierava Giuliani, Tempestilli, Bruno, Mannini, Albiero, Fusi, Todesco, Centi, Gibellini, Matteoli, Palese. Indubbiamente una grande squadra!
Il Perugia scese in campo con Di Leo, Ottoni, Benedetti, Montani, Frosio, Caneo, Mancini (Mauti dal 59′), Piccioni, Pagliari, Valigi, Morbiducci (Zerbio dal 76′).

E domenica come andrà? Sembra una partita da tripla. E poiché non c’è due senza tre e sono giustappunto tre le sconfitte rimediate dal Como nelle ultime sfide al Renato Curi, aspettiamoci qualche sorpresa…

Lascia un commento

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.