RUBRICHE MONDIALI – Evviva il Mondiale ! Anche se l’Italia non c’è….

Tre ..due ..uno.. Finalmente è il grande giorno: iniziano i Mondiali di calcio in Russia!
Mi accomodo sul divano, con il mio giornale sportivo preferito fra le mani per godermi la partita d’esordio fra la corazzata russa, padrone di casa, e l’Arabia Saudita.

Mi attende sicuramente una partita fra stelle e calcio champagne. Nel frattempo, mentre ascolto gli inni, sfoglio il giornale alla ricerca del calendario per vedere quando giocherà l’Italia: oggi no..Domani no..Forse lunedì?? Mmm..No..Qualcosa non va…

Poi vedo due nomi…Svezia e Spagna e qualcosa sovviene alla mia stanca memoria..Caspita..Vuoi vedere che non ci siamo qualificati? Ho una quarantina di anni.. Uno più, uno meno.. Non mi era mai capitato di vedere un Mondiale senza la mia Italia..Che poi non è che negli ultimi anni abbiamo dato dimostrazioni di calcio epocali…Dispiace lo stesso..

Pur nella consapevolezza che la (s)venturata Italia, se fosse andata in Russia, di strada forse ne avrebbe fatta poca..Allora Svezia..Squadra di simpatici semi-dilettanti che nel playoff ci ha buttati fuori..Senza rubare..Squadra modesta..con un minimo di organizzazione in più rispetto ai nostri eroi..

E poi la Spagna del ct Lopetegui..E qui apriamo una breve parentesi gustosa: per capire che il calcio è strano ovunque, non solo a casa nostra. Il commissario tecnico spagnolo, imbattuto da quando guida le Furie rosse (20 gare utili) firma in tutta fretta e in gran segreto un contratto con la migliore formazione del mondo al momento, ovvero quel Real Madrid capace di vincere 3 Champions League consecutive con Zidane (auto siluratosi alla fine dell’impresa di Kiev). Risultato?? Il presidente della Federcalcio iberica, furioso per il comportamento della Casa Blanca e del suo attuale tecnico Lopetegui (che giusto poche settimane fa aveva rinnovato il contratto da ct fino al 2020) decide per il clamoroso esonerato a 24 ore dall’inizio del Mondiale, sostituendolo con una vecchia bandiera proprio del Real Madrid, ovvero Fernando Hierro (da novembre nello staff delle Furie Rosse come dirigente).

Allora i conti non mi tornano: la Federazione spagnola licenzia il suo ct a 2 giorni dall’esordio per sostituirlo con un grande ex giocatore, con poca esperiza come mister (il suo apice da tecnico dell’Oviedo, in Segunda Divisione, dove finì all’ottavo posto). Evidentemente la Spagna è così forte che vincerà, a prescindere da chi l’allena…

Mah..Mentre mi perdo in queste riflessioni, la Russia fa il secondo gol. Stadio in festa, Putin batte le mani, evviva il Mondiale!! Che bello..Per un mese faremo finta che non esistono sanzioni verso la Russia, dimenticheremo l’occupazione in Crimea, la democrazia russa che a volte perde colpi..Ma fa niente..I Mondiali sono una festa di pace, fratellanza e unione fra i popoli…E così sia…!!
La Russia domina, L’Arabia saudita è una squadra debole..Ah noi poche settimane fa abbiamo vinto contro la squadra del principe..Due a uno..Peccato che eravamo noi lo sparring partner di questa squadra un po’ scarsotta..

Al quinto gol della Russia, pregevole fra l’altro, si vede una scena divertente in tribuna. Il principe saudita impassibile, il presidente FIFA, Gianni Infantino, con un sorriso sardonico e il buon Putin che allarga le braccia un po’ come dire: ”Mi spiace..questi ragazzacci russi hanno esagerato!!”. E meno male che la Nazionale russa era partita tra lo scetticismo generale dei proprio sostenitori.

Mi viene da sorridere, non so perché. Intanto guardo il calendario e scopro che tra poche ore avrò ben 3 partite da seguire, mentre in alcuni giorni addirittura quattro: evviva!

Con questa scorpacciata sarà più facile dimenticare che non ci siamo, o no? Vedo squadroni rinomati come Panama, Islanda, Iran, Australia (nessuna ironia, si sono qualificati meritatamente, loro!) e mi chiedo per chi tiferò in questo mese di Mondiale 2018: Boh…Per il bel calcio? Per la Var? Per la sempre valida Germania? Per la Spagna della scommessa Hierro?

Forse per nessuno. Mentre mi perdo nella lettura di un articolo del giornale mi accorgo che la partita è finita. E’ iniziato lo speciale e rivedo i 5 gol della Russia …Ah..non sono sulla Rai..E mi pongo un’altra domanda..Perchè pago il canone se poi la tv di Stato non mi fa vedere i Mondiali, a prescindere dalla presenza della mia Nazionale? Basta, spengo la Tv..prendo un vecchio dvd e sento Caressa che urla Campioni del mondo..Il cielo sopra Berlino è azzurro…O cose simili..Un salto nel passato ogni tanto aiuta..

Scherzi a parte..Che vinca il migliore, che sia una festa del calcio e che le stelle come Messi o Ronaldo o tante altre che non elenco ci facciano sognare…E soprattutto facciano sognare i nostri bimbi e i ragazzi..Magari un giorno toccherà a loro vivere un Campionato del Mondo in prima persona..E’ un agurio fatto con il cuore..da un sognatore romantico di un calcio che non esiste più.
Ps: nel 2026 il Mondiale sarà a 48 squadre..Dai che ci saremo anche noi!!! Su con il morale!!

About Fabio Inferrera 2 Articles
Siciliano di nascita, uomo di mondo d'adozione. Amore smisurato per lo sport, dal calcio al basket, con la passione per le storie belle da raccontare.