VOLLEY FEMMINILE – 6° GIORNATA SERIE A2: Prima vittoria da tre punti per il Club Italia

Giornata di grande festa per il Club Italia di pallavolo femminile, che al Centro Pavesi FIPAV di Milano batte la Entu Olbia per 3-0 e conquista la seconda vittoria consecutiva, la prima da tre punti nel campionato di serie A2. Ottima la prestazione della squadra di Marco Mencarelli, che in battuta ha messo costantemente in crisi la squadra avversaria (ferma al 34% di ricezione positiva) contenendo poi a muro e in difesa tutte le sue attaccanti, compresa la temuta Kiosi, incappata in una giornataccia con soli 4 punti. Dopo un primo set sempre condotto dalle azzurrine, Olbia ha provato a reagire nel secondo portandosi avanti 16-19, ma un break firmato da Guerra ha ribaltato il risultato permettendo alle padrone di casa di chiudere 25-22. Ancor più altalenante l’andamento del terzo parziale: 11-3 iniziale per Orro e compagne, poi 14-18 per le ospiti, fino al micidiale break di 8-0 che ha chiuso set e partita. Protagonista assoluta del match Anastasia Guerra, autrice di 21 punti con 3 muri, 4 ace e il 42% in attacco; importante anche il contributo della ricezione e in particolare di Paola Egonu che, chiamata in causa per 14 volte dalla battuta avversaria, ha chiuso con ottime percentuali (71% di positività).

Con questa vittoria il Club Italia sale a quota 8 punti in classifica staccando proprio Olbia, che rimane sola al terzultimo posto in attesa delle altre gare della giornata. Il prossimo impegno delle azzurrine è fissato per domenica 21 dicembre alle 18 a Osimo, sul campo della Lardini Filottrano.

A margine della partita, al Centro Pavesi è stato messo in vendita per la prima volta il calendario #AzzurreInRosa, realizzato delle giocatrici del Club Italia in favore dell’associazione Susan G.Komen Italia. Più di 50 i calendari già acquistati da spettatori e appassionati. #AzzurreInRosa sarà in vendita anche domani (domenica 14 dicembre) allo Sporting Palace di Novara in occasione della sfida di serie A1 tra Igor Gorgonzola Novara e Foppapedretti Bergamo; è possibile acquistare il calendario anche online scrivendo a clubitaliafemminile@gmail.com.

La cronaca:

Il Club Italia scende in campo con l’ormai collaudata formazione degli ultimi match: Orro in palleggio, Egonu opposto, Danesi e Piani al centro, D’Odorico e Guerra schiacciatrici e il libero Spirito. Sestetto quasi obbligato per Secchi che schiera Sintoni in diagonale con Kiosi, Baldelli e Segura in posto 4, Facendola e Garbet centrali, Degortes libero.

Olbia subito aggressiva al servizio con Sintoni, che firma lo 0-2, ma Piani ed Egonu rispondono portando il Club Italia sul 5-3. Le azzurrine provano un ulteriore allungo con Egonu sul 10-7 e Guerra consolida il vantaggio a cavallo del time out tecnico (13-9). Le ospiti provano a riavvicinarsi con Kiosi sul 15-13, ma subito arriva un parziale di 4-0 per le azzurrine, impreziosito dall’ace di Egonu. Il Club Italia difende alla grande e si porta al massimo vantaggio con l’ace del 23-15 di Danesi, chiudendo poi i conti con uno splendido primo tempo di Piani.

Anche il secondo set inizia bene per le azzurrine grazie all’ottimo turno di battuta di Guerra: 5-1 con tre ace della numero 12. Olbia però non molla, si riavvicina sul 9-8 e ribalta il risultato sull’11-12 grazie a due punti di Facendola. Dopo una serie di battute sbagliate, le isolane provano l’allungo con Segura (13-15) ma vengono subito raggiunte da D’Odorico, e si procede punto a punto. Garbet e Kiosi conducono le ospiti al massimo vantaggio sul 16-19, poi Guerra con tre punti consecutivi guida la rimonta del Club Italia: 21-19. Un muro di Egonu vale il 23-21, l’errore di Kiosi concede due set point e ancora Egonu a muro mette fine la set al primo tentativo: 25-22.

Partenza sprint per le azzurrine nel terzo set: subito 4-0 sulla battuta di Guerra e si arriva fino all’11-3 senza che Olbia abbia ancora messo a segno un punto diretto. Secchi è costretto a sostituire Kiosi con Panucci, le isolane recuperano qualcosa sulla battuta di Baldelli (11-7) e risalgono fino al 12-10 grazie a due errori avversari. Il Club Italia ora soffre in ricezione e in attacco: Mencarelli è costretto a chiamare time out e a sostituire Egonu con Camperi, ma Olbia vola avanti 13-17 con Segura. Le azzurrine restano in scia grazie all’ace di Piani (16-18) e poi piazzano un nuovo break di 7-0 sul servizio di D’Odorico, con tre punti di Guerra, che conduce direttamente al match point: 24-20. E alla prima occasione l’incontro si conclude sull’errore in attacco di Segura per la vittoria delle azzurrine.

IL COMMENTO – “Studiando l’avversaria a video avevamo visto che la partita era alla nostra portata – dice a fine gara Ilaria Spirito – quindi siamo entrate in campo fiduciose, anche perché la settimana di allenamenti era andata benissimo. Nel terzo set abbiamo avuto problemi, ma siamo rientrate alla grande dando un’ottima dimostrazione di forza. Eravamo preoccupate di dover affrontare un’attaccante pericolosa come Kiosi, invece l’abbiamo contenuta benissimo come le altre. L’obiettivo resta quello di fare bene e cercare di stare lontane dalle ultime posizioni: con le squadre di vertice possiamo provare a lottare per strappare qualche punto”.

Club Italia-Entu Olbia 3-0
(25-17, 25-22, 25-20)

Club Italia: Piani 7, Bartesaghi ne, Zannoni (L) ne, Spirito (L), D’Odorico 10, Egonu 15, Orro 2, Mabilo ne, Danesi 5, Guerra 21, Prandi ne, Berti ne, Camperi. All. Mencarelli.

Olbia: Facendola 6, Vietri ne, Kiosi 4, Panucci 2, Garbet 8, Sintoni 1, Degortes (L), Baldelli 6, Pesce, Rebora ne, Segura 8, Mordecchi. All. Secchi.

Arbitri: De Sensi e Morgillo.

Note: Spettatori 250 circa. Club Italia: battute vincenti 9, battute sbagliate 12, attacco 41%, ricezione 62%-53%, muri 6, errori 24. Olbia: battute vincenti 2, battute sbagliate 8, attacco 29%, ricezione 34%-25%, muri 4, errori 15.

(Ufficio Stampa Club Italia Volley)

Roberto Sabatino
About Roberto Sabatino 1645 Articles
Nato a Rapallo (GE) il 15 Maggio 1982, ha effettuato un corso di speakeraggio professionale presso la “Talent Academy” di Cologno Monzese (MI). Nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014 è lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne allo stadio “Sinigaglia” nel campionato di Lega Pro. Da marzo 2013 è inviato per la trasmissione sportiva di Espansione TV, ETG+SPORT, al campo di allenamento del Calcio Como. Un passato come addetto stampa del Basket Como, dopo varie esperienze in alcune webradio con programmi sportivi, il 1° agosto 2013 lancia il portale Sport in Condotta.it. Ad agosto 2014 diventa telecronista per la webtv Sportube, che trasmette in esclusiva live tutte le gare delle squadre di Lega Pro. Da settembre 2015 torna ad essere lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne del campionato di Serie B allo stadio "Sinigaglia". Nello stesso mese, partecipa e vince il 7° Workshop di Sportitalia Tv ed entra nella redazione. Ha scritto un libro dedicato al Genoa, dal titolo "Noi che vincemmo a Wembley".