SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

VOLLEY FEMMINILE – COPPA ITALIA SERIE A2: La corsa del Club Italia si ferma contro Monza

4 min read

Finisce al PalaIper di Monza l’avventura del Club Italia femminile nella Coppa Italia di Serie A2: nella gara ritorno dei quarti di finale la rappresentativa azzurra va vicina a ribaltare la sconfitta per 1-3 dell’andata contro la Saugella, ma si impone soltanto dopo l’ennesimo tie break della stagione. E’ dunque la squadra di Delmati a passare alle semifinali dove incontrerà la Beng Rovigo, vittoriosa nel derby veneto con Vicenza. Il discorso qualificazione si era di fatto già concluso nel quarto set: le azzurre, infatti, avrebbero dovuto imporsi con il punteggio di 1-3 per andare al set di spareggio.

Da incorniciare, comunque, la prova della squadra di Marco Mencarelli, che dopo un primo set da dimenticare (4 ace subiti e tanti errori) registra la ricezione e il muro con gli ingressi di Spirito e Berti, completando una straordinaria prestazione offensiva: 44% di squadra con 22 punti a testa per Egonu e Guerra, meritatissima MVP con un solo errore su 33 palloni giocati. Eccellente la distribuzione di Malinov, titolare per cinque set vista l’influenza che ha colpito Orro. Dal canto suo Monza trova ancora una volta nella battuta, soprattutto di Balboni e Bonetti, un’arma decisiva per centrare il passaggio del turno, mentre Rossi Matuszkova (21 punti) è la principale bocca da fuoco delle padrone di casa.

Il Club Italia tornerà in campo per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie A2 sabato 31 gennaio alle 18 al Centro Pavesi di Milano contro la Beng Rovigo.

La cronaca:

Il Club Italia si presenta al PalaIper con qualche novità nella formazione iniziale: al centro c’è Mabilo al fianco di Danesi, mentre Orro è fuori causa per l’influenza e in regia c’è Malinov; inizialmente in panchina anche Spirito, sostituita da Zannoni. Nella Saugella Monza, Delmati sceglie Astarita e Bonetti come schiacciatrici titolari. Ad assistere alla gara anche il CT della Nazionale seniores Marco Bonitta, insieme al vicepresidente federale Bruno Cattaneo.

Partono subito a spron battuto le padrone di casa: il servizio di Bonetti procura un break pesante che costringe Mencarelli al time out sul 7-2. Anche Rossi Matuszkova crea parecchi problemi con la sua battuta, mettendo a segno tre ace e trascinando le monzesi addirittura al 15-5. Il Club Italia prova a contenere le avversarie con Egonu, ma Devetag a muro sigla il 18-8 e Bonetti fa 20-10 prima della chiusura di Rossi Matuszkova.

Entra Berti al posto di Mabilo ed è confermata in campo Spirito, già inserita nel finale del primo set. Dopo un avvio equilibrato, il primo break è siglato da Astarita che realizza il punto del 9-7: Mencarelli ferma subito il gioco, e dall’11-9 arriva un parziale di 0-5 per le azzurre con i muri vincenti di Berti e Guerra. Altri due muri pilotano il Club Italia fino al 13-19; Delmati inserisce Saveriano, Nomikou e Bruno, ma arrivano altri quattro punti consecutivi delle ospiti per il 14-23 e Guerra realizza l’ace che rimette in parità il conto dei set.

In avvio di terzo set Monza colpisce di nuovo al servizio, prima con Balboni (5-3) e poi con Devetag, che firma due ace per il 10-5. Il Club Italia però recupera con Guerra (12-9) e trova la parità sul 13-13 grazie a un errore di Bonetti. Le azzurre provano a scappare sul 16-18 con l’ace di Sofia D’Odorico e allungano fino al 17-20 con Egonu, dopo uno spettacolare salvataggio di Spirito: Delmati ferma il gioco. Danesi e Guerra però aumentano ulteriormente il gap per il 19-23, D’Odorico si procura 4 set point ed Egonu trasforma subito il primo (20-25).

Sulle ali dell’entusiasmo le azzurre provano a scappare anche nel quarto set: 1-4 con il muro vincente di D’Odorico. Monza però pareggia subito i conti con Balboni e annulla anche il secondo tentativo di fuga ospite (9-11). La Saugella prende il comando con Facchinetti e Devetag, e sul 15-12 Mencarelli chiama time out, ma il solito servizio di Balboni regala il 18-13 alle padrone di casa. Il Club Italia non molla e con la battuta di D’Odorico accorcia fino al 19-18, non riuscendo però a completare la rimonta: la Saugella si stacca di nuovo (21-18) e si procura 4 set point con Rossi Matuszkova. Le azzurre ne annullano tre, ma sul 24-23 un’invasione fischiata a Malinov chiude il set e di fatto anche la partita.

Il tie break non ha più alcuna rilevanza in chiave qualificazione: Monza inserisce dall’inizio Saveriano, Nomikou, Bruno e Coatti, mentre il Club Italia conferma la formazione titolare. Le azzurrine dominano portandosi sull’1-7 con l’ace di Danesi e poi sul 3-11 con Berti; ancora Danesi a muro realizza il punto finale del 7-15.

IL COMMENTO – Un po’ di amarezza per l’eliminazione ma anche tanta gioia nelle parole di Anastasia Guerra a fine partita: “Sicuramente non possiamo dirci soddisfatte perché siamo andate a un passo dall’obiettivo e non siamo riuscite a centrarlo per pochissimo. Però siamo davvero contente per il gioco espresso, perché credo che abbiamo raggiunto il top e stiamo lavorando duramente per mantenere questo livello di gioco. Anche a Bolzano avevamo fatto una grande partita sfiorando il colpaccio, perciò direi che è un ottimo momento. Io stasera avevo davvero voglia di vincere e ci ho messo il cuore, penso di aver dato tutto in campo”.

Saugella Team Monza-Club Italia 2-3
(25-15, 15-25, 20-25, 25-23, 15-7)

Saugella Team Monza: Bruno 1, Nomikou 2, Balboni 2, Saveriano, Rossi Matuszkova 21, Coatti, Bonetti 10, Astarita 11, Devetag 11, Facchinetti 9, Bisconti (L). All. Delmati.

Club Italia: Piani, Zannoni (L), Spirito (L), D’Odorico 8, Egonu 22, Orro ne, Mabilo 1, Tenti ne, Danesi 11, Guerra 22, Malinov 6, Berti 7, Camperi ne. All. Mencarelli.

Arbitri: Licchelli e Bertolini.

Note: Spettatori 155. Monza: battute vincenti 11, battute sbagliate 8, attacco 32%, ricezione 55%-32%, muri 7, errori 26. Club Italia: battute vincenti 6, battute sbagliate 11, attacco 44%, ricezione 64%-49%, muri 10, errori 25.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.