SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

VOLLEY FEMMINILE – QUALIFICAZIONI MONDIALE UNDER 20: Doppietta azzurra, oggi sfida decisiva alla Francia

3 min read

Sono in scena le gare della 2° giornata del Torneo di qualificazione ai Campionati Mondiali Under 20 di Pallavolo Femminile.

Come accaduto venerdì, anche la seconda tornata di gare si è chiusa con un doppio successo per 3-0, ma se la Francia ha dovuto soffrire per superare la Finlandia, l’Italia ha avuto ragione della Norvegia in poco più di un’ora. Per il passaggio del turno sarà dunque decisivo lo scontro di domenica 11 gennaio tra italiane e francesi.

A qualificarsi per la seconda fase, in programma a maggio 2015, sarà la prima classificata del girone, insieme alla miglior seconda classificata dei 5 gruppi che si stanno disputando in tutta Europa.

FRANCIA ALL’ULTIMO RESPIRO – Match ricco di emozioni, malgrado il risultato finale, nel pomeriggio al Centro Pavesi. Nel primo set la Francia prende il volo sul 12-9 e poi sul 18-13 con la scatenata Cazaute, ma il secondo è tutta un’altra storia: la Finlandia rientra dal 17-12, passa in vantaggio 20-22 e conquista i primi due set point. Il finale è una lunghissima battaglia ai vantaggi chiusa da Fidon sul 32-30. Le finlandesi accusano il colpo e in avvio di terzo set subiscono il break del 12-7, ma un’altra grande rimonta porta fino al 19-19; stavolta però una super Cazaute (22 punti con il 46% e nessun errore) chiude set e partita. Nella Francia, che trova una ricezione più solida rispetto al primo match, bene anche Fidon (18 punti); alla Finlandia non bastano gli 8 muri, 3 a testa di Ohman e Nieminen.

Francia-Finlandia 3-0 (25-16, 32-30, 25-21)

Francia: Cazaute 22, Soldner (L), Chamereau 1, Descamps 6, Gastaut, Lautric 4, Stojiljkovic 2, Camberabero, Gicquel 9, Chameaux, Fidon 18, Labaste ne. All. Le Draoulec.

Finlandia: Ronnti (L), Ohman 8, Hoteila, Kosonen 12, Pohjonen, Hamalainen 3, Korhonen 11, Rantala, Vaskonen ne, Piesanen 3, Valkonen ne, Nieminen 8. All. Rantanen.

Arbitri: Kuzmanovic (Bosnia) e Demir (Turchia).

Note: Spettatori 150 circa. Francia: battute vincenti 4, battute sbagliate 9, attacco 42%, ricezione 67%-34%, muri 6, errori 22. Finlandia: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 29%, ricezione 58%-21%, muri 8, errori 20.

VALANGA AZZURRA – Quasi una passeggiata per l’Italia contro una Norvegia davvero distante dal livello delle azzurre. Luca Cristofani cambia sestetto di partenza rispetto alla gara con la Finlandia, inserendo Zanette e D’Odorico al posto di Degradi e Guerra. La Norvegia è più combattiva del previsto in avvio di partita (3-4), ma le azzurre riescono a staccarsi con Danesi, che sigla l’11-8 e il 13-9. Il set si mette in discesa grazie anche a un’ottima D’Odorico, e dal 18-12 arriva un parziale di 7-0 per l’Italia chiuso dal muro di Malinov. Nel secondo set entra Berti al posto di Bonifacio, ma il copione non cambia: l’Italia conduce 8-0 al primo time out tecnico, e chiude addirittura 25-6 dopo l’ingresso di Cambi in palleggio. Nuova coppia di centrali nel terzo set (Berti-Bonifacio) e nuova valanga azzurra sulla Norvegia: 8-2, 14-3, 22-8, fino al punto conclusivo di Sara Bonifacio. Ottime prove delle due nuove entrate Zanette (14 punti con il 61% in attacco) e D’Odorico (67% in ricezione) così come di Berti.

 

Italia-Norvegia 3-0
(25-12, 25-6, 25-10)

Italia: Bonvicini, Degradi ne, Cambi, Malinov 6, D’Odorico 8, Bonifacio 5, Guerra ne, De Bortoli (L), Egonu 10, Berti 7, Danesi 9, Zanette 14. All. Cristofani.

Norvegia: Helland-Hansen 3, Perrens1, Bech 3, As 1, Sande 2, Fossdal 1, Tvinde (L), Thelle 1, Poole 2, Nore 1. All. Ekerhovd.

Arbitri: Calleja (Malta) e Stanisic (Svizzera).

Note: Spettatori 400 circa. Italia: battute vincenti 7, battute sbagliate 9, attacco 68%, ricezione 59%-32%, muri 8, errori 13. Norvegia: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, attacco 15%, ricezione 54%-17%, muri 1, errori 16.

I COMMENTI

Sara Bonifacio (Italia): “Questa partita ci è servita soprattutto per rafforzare le intese e consolidare il gruppo, guadagnando in sicurezza. Oggi abbiamo pensato soltanto al match con la Norvegia, ma sicuramente la Francia è la squadra tecnicamente più completa del girone e domani dovremo dare il meglio contro di loro”.

Odd Atle Ekerhovd (all. Norvegia): “L’Italia è sicuramente la squadra migliore che abbiamo affrontato ed è stata davvero dura giocare contro di loro. Domani contro la Finlandia speriamo di poter almeno entrare in partita e fare qualche punto in più”.

Amélie Lautric (Francia): “E’ stata una partita molto difficile e combattuta, averla vinta è importante anche in vista del match di domani contro l’Italia. Loro sono una squadra molto fisica, ma penso che batterle non sia impossibile”.

Daniela Ohman (Finlandia): “Forse per vincere almeno un set ci è mancata un po’ di concentrazione; abbiamo perso troppi punti per nostri errori. Comunque una prestazione migliore di quella di ieri”.

CLASSIFICA – Italia e Francia 2 vittorie; Finlandia e Norvegia 0 vittorie.

IL PROGRAMMA – Domenica 11 gennaio il torneo di qualificazione si conclude con le sfide Finlandia-Norvegia (ore 16) e Italia-Francia (ore 18.30). Ingresso libero.

(Ufficio Stampa FIPAV Lombardia)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.