SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

VOLLEY FEMMINILE – QUALIFICAZIONI MONDIALE UNDER 20: Partenza positiva dell’Italia, sconfitta la Finlandia

3 min read

Sono iniziate presso il Centro Pavesi FIPAV di Milano le gare della 1° giornata del Torneo di qualificazione ai Campionati Mondiali Under 20 di Volley Femminile, in corso fino a domenica 11 gennaio.

L’Italia supera la Finlandia in tre set nel suo primo impegno a Milano, malgrado qualche sofferenza di troppo nel finale. L’avvio di gara scorre via fin troppo facile grazie ai tanti errori delle avversarie (ben 7 in battuta nel solo primo set), mentre nel prosieguo della gara le azzurre trovano più difficoltà in ricezione e in attacco: buona comunque la prova di Degradi, top scorer con 13 punti, e di Bonifacio, autrice di 5 muri. Importante anche l’apporto della panchina con gli ingressi di D’Odorico, Bonvicini e Zanette.

Nel primo set l’Italia vola subito avanti 9-2 sulla battuta di Guerra e poi 14-5; la Finlandia prova a reagire con un controbreak di 0-4 per il 16-10, ma Piesanen toglie le castagne dal fuoco sbagliando l’ennesima battuta e da lì in poi in campo ci sono solo le azzurre, che chiudono 25-13 con Degradi. Più complicato il secondo set, in cui la Finlandia resta in scia con Kosonen e Nieminen (9-8, 14-12) fino a pareggiare sul 16-16 con due ace di Ohman. Il servizio di Degradi e la nuova entrata D’Odorico regalano però un nuovo break (22-16) che porta diretti al 25-18 di Bonifacio. La Finlandia resta in partita anche nel terzo set fino al 7-7, malgrado i tre muri consecutivi messi a segno dalle azzurre; il turno di servizio di Degradi fa volare le padrone di casa sul 12-7, ma le avversarie non demordono e rimontano nuovamente fino al 14-14. La fuga decisiva arriva sul 18-17, grazie anche a una serie di errori avversari: l’Italia si porta sul 22-17 e va a chiudere con Sofia D’Odorico per il 3-0.

Luca Cristofani, coach della Nazionale azzurra, ha commentato così la vittoria: “Conoscevamo la Finlandia, una squadra molto organizzata e che difende bene. Abbiamo sofferto un po’ perché dobbiamo trovare assetti nuovi e soprattutto l’intesa tra palleggiatore e attaccanti; sappiamo che le buone individualità non mancano ma dobbiamo trovare l’amalgama di squadra”.

Questo il tabellino del match:

Italia-Finlandia 3-0
(25-13, 25-18, 25-20)

Italia: Bonvicini, Degradi 13, Cambi ne, Malinov 3, D’Odorico 4, Bonifacio 7, Guerra 10, De Bortoli (L), Egonu 9, Berti ne, Danesi 8, Zanette. All. Cristofani.

Finlandia: Ronnti (L), Ohman 10, Hoteila ne, Kosonen 6, Pohjonen, Hamalainen 2, Korhonen 4, Rantala, Vaskonen 3, Piesanen 2, Valkonen ne, Nieminen 5. All. Rantanen.

Arbitri: Stanisic (Svizzera) e Kuzmanovic (Bosnia).

Note: Spettatori 200 circa. Italia: battute vincenti 6, battute sbagliate 9, attacco 42%, ricezione 67%-23%, muri 9, errori 19. Finlandia: battute vincenti 6, battute sbagliate 10, attacco 20%, ricezione 64%-25%, muri 6, errori 21.

Nell’altra sfida del girone, sorride anche la Francia che ha la meglio sulla Norvegia:

Norvegia-Francia 0-3
(12-25, 8-25, 16-25)

Norvegia: Helland-Hansen 12, Perrens 1, Bech 5, As 2, Sande 1, Fossdal 1, Tvinde (L), Thelle 1, Poole 2, Nore. All. Ekerhovd.

Francia: Cazaute 14, Soldner (L), Chamereau, Descamps 5, Gastaut, Lautric 2, Stojiljkovic 4, Camberabero, Gicquel 15, Chameaux, Fidon 8, Labaste ne. All. Le Draoulec.

Arbitri: Demir (Turchia) e Calleja (Malta).

Note: Spettatori 100 circa. Norvegia: battute vincenti 5, battute sbagliate 7, attacco 17%, ricezione 57%-13%, muri 4, errori 27. Francia: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, attacco 52%, ricezione 60%-30%, muri 11, errori 11.

 

 

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.