SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

VOLLEY FEMMINILE – SERIE A2: Club Italia chiude il girone d’andata con un successo

4 min read

Un Club Italia abbonato al tie break chiude il girone d’andata con il successo numero 6 nelle ultime 7 partite e conferma l’inviolabilità del Centro Pavesi, dove le azzurre non perdono dal 23 novembre. La vittoria sulla Volalto Caserta arriva al termine di una gara lunga e combattutissima: dopo due set speculari, con molti errori da una parte e dall’altra, l’incontro sale di livello e il terzo e quarto parziale mostrano una serie di scambi lunghi e spettacolari. Nel quinto e decisivo set il Club Italia scappa sul 9-5, si fa raggiungere sul 13-13 ma chiude con due punti della scatenata Egonu, ancora top scorer con 20 punti.

Le azzurrine hanno così la meglio anche sulla stanchezza e sui problemi fisici: D’Odorico non al meglio, Spirito vittima di un’infiammazione al ginocchio e sostituita da un’ottima Zannoni (80% in ricezione) a partire dal quarto set. Stellare la prova di Anna Danesi (82% in attacco e 6 muri), ottime anche Guerra e Malinov, subentrata a gara in corso. La Volalto, al debutto del nuovo allenatore Giandomenico, dimostra di non meritare l’ultimo posto in classifica con una prova di grande carattere, trovando un contributo decisivo dalla battuta e dal muro nei due set vinti; positive le prove di Martinuzzo e di Soraia.

Con questa vittoria il Club Italia si porta provvisoriamente al sesto posto in classifica con 18 punti, ma bisognerà attendere le gare di domani per conoscere il posizionamento finale delle azzurrine al termine del girone d’andata, che determinerà anche gli abbinamenti dei quarti di finale di Coppa Italia (21 e 28 gennaio).

La cronaca:

Recuperate le acciaccate D’Odorico e Spirito, il Club Italia si presenta con la stessa formazione scesa in campo a Trento, con Orro in palleggio opposta a Guerra. Sestetto tipo anche per la Volalto, seguita a Milano da un manipolo di tifosi; nella squadra campana non c’è più Fiore, trasferitasi a Terracina.

In avvio di gara provano a staccarsi prima le azzurre (5-3) e poi le ospiti (6-8), ma il break più importante arriva proprio al time out tecnico con il Club Italia avanti 12-9. Le padrone di casa allungano con un muro di capitan D’Odorico (14-10) e si portano a più 6 malgrado il time out richiesto da Giandomenico. Il servizio di Berti vale l’ulteriore allungo del 21-14 e il set si chiude sul 25-19 con un errore di Soraia.

Tutt’altra partenza per le casertane nel secondo set: subito 3-6 con Soraia e poi 5-11 con Martinuzzo. Mencarelli inserisce Malinov in regia, il Club Italia pian piano risale (12-14, 14-15) ma è troppo falloso e non riesce a completare la rimonta. Martinuzzo tiene avanti la Volalto sul 17-21 e le ospiti pareggiano il conto dei set senza difficoltà grazie anche ai ben 12 errori azzurri.

Dopo pochi punti del terzo set Caserta perde Torchia per un problema alla caviglia: al suo posto Gagliardi. La partita è combattutissima e divertente: la Volalto prova a scappare sul 7-9, ma viene raggiunta e superata dal servizio di Orro. Poi si continua in assoluta parità (11-10, 14-15) fino al fallo in palleggio fischiato alla stessa Orro che vale il break del 16-18. La Volalto ne approfitta subito con due punti consecutivi di Martinuzzo (17-20) e allunga fino al 18-22 con il muro di Percan; dopo due set point annullati ci pensa a Soraia a chiudere con il sesto muro-punto del set.

Nel quarto set dentro dall’inizio Malinov e Zannoni al posto di Orro e Spirito. L’equilibrio continua a regnare sovrano (7-5, 9-10) finché Egonu firma il break del 14-12 e il turno di servizio di D’Odorico manda in fuga le azzurre sul 18-13. Un vantaggio che il Club Italia mantiene e incrementa con l’ace del 23-18 di Guerra, chiudendo poi con un altro servizio vincente di Anna Danesi.

Le azzurrine si staccano subito anche nel set decisivo, aiutate da due errori avversari: è Berti a firmare il 5-2. Dopo il time out ospite Egonu firma il più 4 e al cambio di campo il Club Italia è avanti 8-5 con Malinov. Caserta non molla e torna sotto grazie agli errori di Guerra e Danesi (10-8), riuscendo alla fine a trovare il pareggio proprio sul 13-13 per merito del servizio di Percan. Qui però sale in cattedra Egonu che si guadagna il match point e lo sfrutta subito per il 15-13.

I COMMENTI – “Sono contenta della mia prestazione – dice a fine gara Giorgia Zannoni – ma soprattutto del fatto che dopo il passo falso di Trento siamo riuscite a rialzarci subito. Dal quarto set abbiamo trovato la giusta aggressività dal punto di vista emotivo e abbiamo giocato da squadra, dimostrando forza ed entusiasmo superiori. La stanchezza c’è ed è tantissima, ma anche questa volta siamo riuscite a dimostrare che possiamo giocarcela con tutte”.

Sonja Percan porta a casa un punto prezioso, nonostante la sconfitta: “Spero che sia l’inizio di un ciclo positivo con il nuovo allenatore. Finora non siamo mai riuscite a giocare di squadra, ma adesso stiamo lavorando bene e mi auguro che lasceremo questa posizione molto deludente. Oggi abbiamo giocato con una squadra con ottime individualità, che però commette anche tanti errori: avremmo dovuto avere più pazienza e non sbagliare le cose semplici, ma non è facile evitare i rischi contro un muro alto come il loro”.

Club Italia-Volalto Caserta 3-2
(25-19, 19-25, 22-25, 25-19, 15-13)

Club Italia: Piani ne, Zannoni (L), Spirito (L), D’Odorico 10, Egonu 20, Orro 2, Mabilo ne, Tenti ne, Danesi 17, Guerra 16, Malinov 5, Berti 10, Camperi ne. All. Mencarelli.

Caserta: Percan 11, Martinuzzo 13, Gabbiadini 8, Perata ne, Barone (L), De Lellis 5, Armonia ne, Rocchi (L) ne, Gagliardi 1, Torchia 1, Soraia 22. All. Giandomenico.

Arbitri: Pecoraro e Guarneri.

Note: Spettatori 150 circa. Club Italia: battute vincenti 8, battute sbagliate 17, attacco 45%, ricezione 64%-43%, muri 11, errori 40. Caserta: battute vincenti 5, battute sbagliate 10, attacco 33%, ricezione 70%-40%, muri 7, errori 25.

(Ufficio Stampa)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.