SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

BASEBALL – PLAYOFF SCUDETTO 2014: Bologna in finale contro Rimini

4 min read

Come nei migliori film di Hitchcock, l’ultimo turno della seconda fase del campionato IBL 2014, il girone di semifinale, ha riservato emozioni fin oltre la mezzanotte di sabato 2 agosto, quando a Parma e Rimini erano in programma le gara3 che avrebbero deciso la seconda finalista scudetto, dopo che nel weekend precedente Bologna aveva già ottenuto aritmeticamente sia il pass che il primo posto nel girone.

Era una “guerra” a distanza fra titani e pirati, che a fine settimana si incontreranno per disputare la finale di European cup, vinta dai secondi ma decisa al nono inning nonostante la sconfitta alla Casa dei Pirati. I nero arancio si presentavano con una lunghezza di vantaggio sulla squadra del monte Titano, ma al nono inning subivano infatti dagli ospiti bolognesi quella battuta oltre la recinzione che li poteva condannare. Al termine della partita in riviera, a Parma si giocava ancora, e in quel momento il San Marino pareggiava una gara incerta dal primo al nono inning, sperando di prevalere nei supplementari, ma i ducali, ormai da una vita fuori da tutti i giochi, ribaltavano di nuovo nella parte bassa, per la gioia dei riminesi, incollati ai tablet e agli smartphone a seguire il play by play.

Questa è la dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, che il baseball – salvo casi isolati – è uno sport vero, fondato sulla lealtà. Certo, Parma e Bologna non hanno giocato il weekend con le stesse motivazioni degli sfidanti, per ovvie ragioni, avendo già stabilito un opposto destino per il finale della loro stagione, che queste tre gare non avrebbero potuto mai e poi mai spostare di una virgola, ma hanno comunque messo in campo forza e determinazione per vincere ogni partita, un risultato che per entrambe le compagini è arrivato in gara3. La sfida fra UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna e Rimini baseball ha avuto un copione molto simile a quella che si giocò nel secondo turno di andata dei playoff – fattore per certi versi preoccupante per i biancoblu in vista della finale, dato che nero arancio e i loro lanciatori si sono dimostrati la squadra più ostica quanto meno ai battitori della squadra bolognese – quando anche allora in gara1 Enrique Gonzales riuscì a nascondere la palla agli attaccanti felsinei. In questa occasione solo una valida per la Fortitudo (naturalmente battuta da capitan Liverziani) ed è bastato il solo punto segnato dai pirati al primo inning, contro un pur ottimo Williamson, a portare a casa un risultato (1 a 0) che alla fine è stato decisivo per le sorti dell’intero weekend. In gara2, giocata al Falchi, il Rimini ha giocato la carta dello “switch” dei lanciatori, opponendo Marquez ai pitcher di scuola italiana della UnipolSai. Gara comunque sul filo dell’equilibrio fin che Riccardo De Santis ha tenuto la collinetta, ma purtroppo una serata non positiva di Panerati ha dato il là alla larga vittoria degli ospiti per 7 a 1, con punto segnato, manco a dirlo, grazie al 102° fuoricampo in carriera di Liverziani, premiato dal presidente Michelini nel pre match. Infine in gara3, di nuovo in Romagna, il mismatch sul mound era a favore dei biancoblu, che tuttavia non riuscivano a concretizzare la supremazia con il bastone di fronte ai generosi Corradini e Del Bianco e ci voleva anche in questo caso il fuoricampo, battuto da Trent Oeltjen, per schiodare il risultato per il 3 a 2 finale, con meritatissimo primo successo nei playoff di Raul Rivero, dopo cinque importanti salvezze.

Osservando le cifre, il weekend ha comunque confermato quelli che sono stati i battitori più preziosi alla squadra felsinea in questa fase del torneo. Claudio Liverziani (5 su 11, 2 RBI) è anche il secondo battitore assoluto (media .349) e primo nei fuoricampo (4). Guillermo Rodriguez (4 su 10) è il secondo battitore biancoblu che chiude con una media superiore a .300 ma è anche leader assoluto come punti battuti a casa (20) con cinque lunghezze sugli immediati inseguitori, tra i quali lo stesso Liverziani e Oeltjen, il quale ha terminato il girone in calo di prestazioni (media finale playoff .277), ma l’unica sua valida del weekend è risultata comunque decisiva. Rivero, infine, è l’unico lanciatore (fra quelli che hanno tirato il numero necessario di riprese per essere “censiti”) che ha chiuso i playoff senza punti subiti. I biancoblu, pur in calo nelle medie, hanno conservato la leadership in tutte le classifiche di specialità di squadra6. Appuntamento dunque al Gianni Falchi per il 15 e 16 agosto prossimi, per le prime due gare della finale.

Risultati della sesta giornata della seconda fase (playoff) del campionato IBL 2014.

Giovedì 31 luglio ore 21

Lino’s Coffee Parma – T&A San Marino 0-5

Rimini baseball – UnipolSai Assicurazioni 1-0

Venerdì 1 agosto ore 21

Lino’s Coffee Parma – T&A San Marino 1-3

UnipolSai Assicurazioni – Rimini baseball 1-7

Sabato 2 agosto ore 21

Lino’s Coffee Parma – T&A San Marino 5-4

Rimini baseball – UnipolSai Assicurazioni 2-3

CLASSIFICA FINALE: Bologna 13 vittorie – 5 sconfitte; Rimini 10-8; San Marino 9-9; Parma 4-14.

(Ufficio Stampa Fortitudo Bologna Baseball)

 

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.