SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

Basket – Torneo Caorle 2013: trionfa Avellino

2 min read

La 7° edizione va nella bacheca della Sidigas che, nella finale tutta italiana, supera la Reyer Venezia per 82-57.

 

La Sidigas Scandone Avellino trionfa al 7° torneo internazionale “Città di Caorle”.

Alla prima partecipazione, la squadra del veneziano Frank Vitucci iscrive il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione grazie a una prova maiuscola nella finalissima con l’Umana Reyer, di fronte ad un parterre gremito con alcuni ospiti d’eccezione, tra i quali anche l’ex vicepresidente dei Toronto Raptors Maurizio Gherardini.

E il torneo va in archivio con un bilancio positivo anche dal punto di vista mediatico, visti i numeri record di contatti unici per la trasmissione in streaming sul sito web del network FVG Sport Channel, che ha trasmesso tutte le gare anche in diretta televisiva.

L’Umana Reyer, imbottita di giovani, resiste solo un quarto e poi è costretta a inchinarsi a una Sidigas ispirata e letale: la valutazione totale (Venezia “doppiata” 102-51) lascia poco spazio alle interpretazioni.

Davvero una prestazione da applausi quella della squadra di coach Vitucci, aggressiva già dai primi minuti. Richardson infatti riprende subito da dove si era fermato il giorno prima, con due triple nei primi 2′ per il 6-2 Avellino.

La reazione orogranata arriva con 5 punti in fila di Andre Smith, per un sorpasso sull’8-9 che però si rivelerà illusorio. È ancora con due bombe di Dragovic (10/23 alla fine da fuori in totale per il team biancoverde) che gli irpini salgono sul 18-11 prima del 10′, e poi quando si sblocca anche il rientrante Cavaliero il vantaggio raggiunge la doppia cifra. Venezia accusa il colpo, e sprofonda sotto i colpi di una Sidigas capace di realizzare ben 29 punti nel solo secondo quarto, chiuso con un vantaggio già rassicurante (47-26).

Al rientro dopo l’intervallo coach Mazzon prova a scuotere i suoi, ma l’ennesima tripla di Richardson (alla fine nominato MVP del torneo) blocca sul nascere ogni speranza (55-32 al 25′). Il secondo tempo diventa così una passerella per Avellino, che va a chiudere sull’82-57 e con cinque uomini in doppia cifra.

Infine, nella finale di consolazione del 3° posto, successo di Astana contro la Cedevita Zagabria per 76-68.

Questo il tabellino della finalissima:

Sidigas Scandone Avellino – Umana Reyer Venezia  82-57

 

SIDIGAS SCANDONE AVELLINO: Riccio 3 (1/2), Thomas 8 (3/8), Biligha 12 (5/6), Richardson 18 (3/6, 4/6), Spinelli 4 (2/2), Ivanov 10 (3/4, 0/1), Ianuale (0/1, 0/1), Dragovic 14 (1/1, 3/5), Cavaliero 11 (0/2, 3/5), Dean 2 (0/1, 0/5). All. Vitucci.

UMANA REYER VENEZIA: Guisse, Visconti ne, Zennaro (0/1 da tre), Linhart 13 (2/8, 2/5), Tinsley ne, Taylor 5 (0/8, 1/2), Smith 22 (8/12, 1/3), Akele 3 (1/3), Vildera 2 (1/2), Zucca (0/1), Bolpin, Easley 12 (5/5). All. Mazzon.

ARBITRI: Terreni, Bartoli e Baldini.

PARZIALI: 18-13, 47-26, 65-41.

NOTE: spettatori 1000 circa. Fallo antisportivo: Riccio (29′). Tiri da due: Avellino 18/33, Venezia 17/39. Tiri da tre: Avellino 10/23, Venezia 4/11. Rimbalzi: Avellino 24 (19+5), Venezia 32 (24+8). Valutazione totale: Avellino 102, Venezia 51.