28 Settembre 2022

SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

CALCIO – Anno 2014, l’addio delle storiche bandiere

2 min read

La conclusione della stagione sportiva 2013/2014 ha segnato l’addio ad alcune storiche bandiere del calcio mondiale.

In passato ci hanno salutato campioni del calibro di Roberto Baggio e Paolo Maldini su tutti, oggi la nostra Serie A ha dovuto subire l’abbandono dello storico capitano Javier Zanetti.

L’argentino, approdato in Italia all’Inter nell’estate 1995, lascia dopo 19 campionati e la bacheca piena di ogni successo possibile: scudetto, Coppa Italia, Supercoppa, Champions League, Mondiale per Club e la vecchia Coppa Uefa. ryan-giggs

Ha giocato nel gruppo nerazzurro del Triplete, ha sofferto negli anni difficili delle contestazioni, ed ora lascia con la certezza che però il suo rapporto con la società non finirà qui.

Ha appeso le scarpe al chiodo anche Ryan Giggs, l’eclettico calciatore gallese che è stato uno dei simboli del Manchester United dell’età d’oro con Sir Alex Ferguson: dal 1990 al 2014 con i Red Devils (963 presenze tra campionato e coppe), di cui nell’ultimo mese di Premier League è stato addirittura player-manager dopo l’esonero di David Moyes.

Lo United che ricomincerà da Louis Van Gaal in panchina, avrà un nuovo Giggs nelle vesti di assistente proprio dell’olandese.

A Barcellona, altro grande top club europeo, sentono l’arrivo della fine di un ciclo storico con il saluto a capitan Carles Puyol: dal 1999 in pianta stabile nella prima squadra dopo gli anni di formazione nella florida cantera blaugrana, ha segnato un’epoca. puyol_3094684

Fu lanciato dal sopra citato Van Gaal, e da allora ha scalato ogni gerarchia indossando anche la fascia di capitano del Barça con cui ha vinto tutto, e vissuto grandi epopee con Frank Rijkaard (la squadra di Ronaldinho ed Eto’o) e Josep Guardiola (Leo Messi story…) su tutte.

Poteva rinnovare il contratto e restare ancora, ma Puyol si è arreso ad un fastidio al ginocchio ed ha preferito lasciare con un buon ricordo di lui.

Zanetti, Giggs e Puyol: sommati insieme hanno raccolto 2503 partite nelle loro squadre del cuore, alzando ben 73 trofei al cielo.

Ammainate altre bandiere, ma lo show prosegue: nel ricordo della loro stupenda ed inimitabile carriera.