SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

C’era una volta in Formula Uno… Corea

2 min read

Formula One World Championship
Bernie Ecclestone e Max Mosley

 
La seconda delle cinque gare asiatiche di Formula Uno si disputerà domenica prossima in Corea del Sud.
Il Circus approderà sul Circuito internazionale di Corea per la 4^ volta.

Metà permanente e metà temporaneo, il tracciato coreano ha una prima parte veloce, composta di tre rettilinei, e poi una serie di curve in successione di raggio simile. Piace ai piloti ed è sicuramente uno dei migliori circuiti disegnati da Hermann Tilke, l’architetto di fiducia del boss della F1 Bernie Ecclestone.

I sorpassi sono agevolati dalle iniziali brusche frenate e dall’ampia carreggiata.
La porzione di pista temporanea è posta lungo il lato del porto e gli spettatori possono gustarsi la corsa dal lungomare, dagli alberghi o dalle barche.
Anche la zona Paddock offre diverse strutture che, quando la F1 non è presente, vengono adibite ad altri usi; ma i negozi, i ristoranti e gli hotel che compongono la cornice di tutti i circuiti di ultima generazione qui non sono stati ancora completati: infatti questa pista, situata in una zona paludosa, nei progetti iniziali doveva esser una sorta di circuito cittadino, sul modello di Singapore; ma si può dire che in questo caso sia nata prima la pista che la città: gli edifici che dovevano fare la suggestiva cornice restano ancora un sogno, come un sogno restano le folle di spettatori e di appassionati sulle tribune.

Il pubblico infatti nelle edizioni sin qui disputatesi non è stato numeroso, segno delle grandi difficoltà che oggi vive la Formula Uno nell’attrarre nuove platee. Ad aggravare la situazione per gli organizzatori ci sono poi gli elevati costi di realizzazione e gli scarsi introiti che dovevano arrivare dalle sponsorizzazioni.
Così restano parecchi i dubbi sulle sorti di questa corsa anche se per contratto dovrebbe restare in calendario sino al 2021.

 
2010 – Circuito internazionale di Corea

Mark Webber si ritirerà a fine stagione, sonoramente battuto per l’ennesima volta dal compagno di squadra. Un tempo però l’australiano si dimostrò avversario ben più ostico per Sebastian Vettel, arrivando ad un passo dal titolo iridato; le speranze di Webber però si frantumarono in un giorno di pioggia contro un muretto della pista di Yeongam…
(Durata 01:56)


___________________________________________________________________________________________
 
2010 – Circuito internazionale di Corea

Fernando Alonso descrive un giro sul Circuito Internazionale di Corea.
(Durata 01:53)

http://www.youtube.com/watch?v=whKoYRlEQ60
___________________________________________________________________________________________
 
2010 – Circuito internazionale di Corea

Unico difetto del tracciato si rivelò la corsia dei box: l’ingresso fu inizialmente posto subito dopo una esse veloce, stretta tra i muretti. Vitaly Petrov dimostrò la pericolosità del tratto finale della pista, che in seguito venne modificato.
(Durata 00:09)


___________________________________________________________________________________________
 
2011 – Circuito internazionale di Corea

Come l’entrata anche l’uscita box non è delle più felici: durante le prove libere Nico Rosberg arrivò lungo alla prima curva centrando in pieno l’incolpevole Jaime Alguersari, che usciva dalla pit lane con la vettura completamente in traiettoria.
(Durata 00:46)

 
Gran Premio di Corea 2013: domenica 6 ottobre ore 08:00 (in Italia)

Francesco Bagini
formula.francesco@tiscali.it

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.