29 Settembre 2022

SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

C’era una volta in Formula Uno… Giappone

2 min read

berger-alesi94
Jean Todt, Gerhard Berger e Jean Alesi

 
In ogni villaggio western che si rispetti c’è la classica strada principale, polverosa e caotica. Poi, a una certa ora, arrivano i pistoleri e su quella strada cala il silenzio ed essa diventa lo scenario di epici duelli.
Ecco, il circuito di Suzuka può essere paragonato a quella strada.
Il Gran Premio del Giappone per anni è stato l’ultimo appuntamento del Mondiale di Formula Uno, la gara che assegnava il titolo mondiale: su quel lungo rettilineo si sono consumati i più grandi duelli che la F1 abbia mai visto…

Il cuore della F1 è l’Europa, ma non vanno dimenticati due estremi, uno a ovest l’altro a est, che segnano gran premi storici di questo sport: il Brasile e appunto il Giappone, dove il Circus si ritrova accolto con l’entusiasmo e la passione che credeva di aver smarrito una volta lasciato il vecchio continente.

Nel paese del Sol levante si è corso nel 1976 e nel 1977 sul circuito ai piedi del monte Fuji. Poi il gp del Giappone è tornato stabilmente in calendario dal 1987, disputandosi sempre nel fantastico circuito di Suzuka (solo nel 2007 e 2008 si tornò al Fuji).

La pista fu costruita all’interno di un parco divertimenti dalla celebre casa motoristica Honda, per svolgere i test. Nacque così un vero e proprio “parco divertimenti” per i piloti di tutto il mondo, grazie all’incredibile varietà delle 17 curve e alle tante variazioni altimetriche, che si incontrano lungo i 5.807 metri del lungo tracciato, curiosamente a forma di 8 con sottopasso e relativo cavalcavia.

Solo Spa-Francorchamps in Belgio può competere con questo autodromo in fatto di difficoltà e spettacolarità, per piloti e spettatori.

Alle porte della pista giapponese troviamo una ruota panoramica che gira a ridosso del rettilineo principale dominando il circuito; a differenza di quella del GP di Singapore, illuminata e continuamente inquadrata dalle telecamere, la ruota di Suzuka passa quasi inosservata: l’attrazione migliore infatti è la pista stessa, gli imprevisti li offre sempre la corsa, e le continue emozioni le hanno regalate innumerevoli piloti.
Al termine di appassionanti duelli molti campioni hanno qui vissuto i loro momenti più gloriosi come le loro peggiori sconfitte, gioendo o piangendo, come fanno i bambini quando giocano a duellare come pistoleri o quando si sfidano con la pistina elettrica proprio a forma di 8…

 
1976 – Circuito del Fuji

Niki Lauda vs. James Hunt
(Durata 00:58)


___________________________________________________________________________________________
 
1988 – Circuito di Suzuka

Ayrton Senna vs. Alain Prost
(Durata 03:49)


___________________________________________________________________________________________
 
1989 – Circuito di Suzuka

Ayrton Senna vs. Alain Prost
(Durata 04:16)

http://www.youtube.com/watch?v=sRS1Qs2bIwQ
___________________________________________________________________________________________
 
1990 – Circuito di Suzuka

Ayrton Senna vs. Alain Prost
(Durata 02:37)


___________________________________________________________________________________________
 
1998 – Circuito di Suzuka

Mika Hakkinen vs. Michael Schumacher
(Durata 05:16)


___________________________________________________________________________________________
 
2000 – Circuito di Suzuka

Mika Hakkinen vs. Michael Schumacher
(Durata 03:13)


___________________________________________________________________________________________
 
2006 – Circuito di Suzuka

Fernando Alonso vs. Michael Schumacher
(Durata 02:52)

 
Gran Premio del Giappone 2013: domenica 13 ottobre alle ore 08:00 italiane
 
Francesco Bagini
formula.francesco@tiscali.it