Ciao Bruno, corri più veloce del vento, anche lassù

“Corri più veloce del vento, il vento non ti fermerà mai… Corri ancora adesso lo sento” con queste parole di una bellissima canzone dei Nomadi onoriamo la memoria del grande campione Bruno Garroni. E chi é, in molti vi chiederete. Beh, intanto una persona per bene, in gamba. E poi… Beh poi un grandissimo atleta, un eccellenza dello sport tricolore ed internazionale. Chiaramente la canzone dei Nomadi, dedicata al mitico Pirata Marco Pantani, ci fa capire che lo sport in questione é il ciclismo. Disciplina zeppa di fatica, cuore, tenacia, sudore, passione. E Sport In Condotta é proprio la voce della Passione e vuole da sempre mettere sotto i riflettori le storie, gli atleti, le persone che lo meritano. E lui lo é. Andate, andate a guardare chi stravinceva, in Italia e nel mondo, le corse in bicicletta – badate bene, di tutti i tipi: velocità, cronometro, in linea, su strada, staffette – tra gli anni ’70 ed ’80.

Garroni ha vinto chissà quante competizioni importanti, in Italia, nel Mondo. Come quella volta nel 1985, quando era uno dei due corridori azzurri che presero parte alla gara di ciclismo nell’edizione numero XV dei Giochi Mondiali dei Sordi, a Los Angeles. Quante esperienze, quanti compagni d’avventura, quanti avversari forti, rispettati. E che hanno in breve tempo imparato a farlo, a loro volta, nei suoi confronti. Grande continuità, quella di Bruno, assieme al talento e ad una passione smisurata per i pedali. Ora lo immaginiamo lassù, assieme ai mitici Bartali, Coppi, Pantani, senza dimenticare i concorezzesi Locatelli e tutti quelli(professionisti e non)che hanno amato questo magnifico sport. Ora saranno sicuramente di nuovo tutti uniti, lì nel gruppone. Immersi tra i saliscendi delle nuvole, fianco a fianco, a correre e sfidarsi vicini, sereni, mai domi.

 

Non si é fermato, il fuoriclasse Bruno, quando ha smesso di gareggiare in prima persona. No, non lo ha fatto, anzi… Ha raddoppiato, triplicato addirittura. Allenatore, dirigente, uomo speciale, di spessore, di fiducia. Una garanzia. Ha allevato con passione e saggezza nuovi talenti, nuovi campioni della sua tanto amata Silenziosa. Così riconoscenti da accompagnarlo e vegliarlo fino all’ultimo. Sono seguiti quindi alle vittorie ottenute in prima persona anni altrettanto mitici, importanti, durante i quali ha ricoperto cariche di prestigio. Con la solita dedizione ed umiltà. Con la consueta bravura.

Ciao, amico nerazzurro, Sport In Condotta ti rende omaggio e promette di ricordarti per sempre. Così come faranno tua moglie Enrica, tua figlia Cristina, suo marito Mario, i tuoi nipoti Federica e Cristiano(quest’ultimo al quale hai trasmesso fortemente l’Amore per lo Sport, il calcio in questo caso. Non mancavi a nessuna partita e siamo sicuri che continuerai ad esserci, su quelle tribune, in casa e in trasferta. Insomma, la tua presenza si sentirà, così che la sentiranno tutti quelli che ti hanno conosciuto e amato). Ti salutiamo con una stupenda canzone, di un artista italiano che – come te – tanto ama la bicicletta. E che non si perde mai una tappa del Giro d’Italia, del Tour de France. Proprio come te infatti, il nostro amato Jova ha pedalato fino all’altra parte del mondo. Scoprendo luoghi, conoscendo persone, di ogni tipo e cultura. Facendo nascere alcune tra le sue canzoni più belle proprio lì, sul sellino della sua bicicletta.

Ciao Bruno, continua a pedalare e salutaci tutti, ma proprio tutti lassù. Tanto noi lo sappiamo, cosa siete voi. Siete quelli della prossima canzone. Che ti, che vi dedichiamo. Con grande affetto. Con immensa stima. Con sincero Amore

 

Nicholas Passoni
About Nicholas Passoni 134 Articles
Laurea Triennale in ” Scienze dei Beni Culturali, Storia e Conservazione dei Beni Teatrali, Cinematografici e Televisivi” presso l’Università Statale di Milano. Nel maggio 2011 il personale percorso di studi universitari si è completato con il conseguimento della Laurea Specialistica Magistrale in ” Scienze dello Spettacolo e della Comunicazione Multimediale”, ancora in Statale a Milano. Speaker radiofonico a Young Radio ed OkRadio, è stato inviato per la trasmissione sportiva ETG+SPORT di Espansione Tv