SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

Football – Lario Hammers, parla Tony Mitrano: “Quest’anno vogliamo dire la nostra”

3 min read

Intervista col giocatore del team comasco, tra obiettivi personali e di squadra. Senza dimenticare che le porte sono aperte a tutti gli appassionati: “Aspettiamo tutti quelli che leggeranno quest’intervista a braccia aperte”.

 

C’è chi si da al calcio, chi al basket, chi anche al tennis.

Non è da tutti gettare la passione a capofitto nel football americano, soprattutto se ti trovi nel Bel Paese italiano.

Invece sono molte le realtà professionistiche che in questi anni hanno preso corpo e vita.

Tra queste quella dei Lario Hammers, che tra prima squadra e settore giovanile si offre come punto di riferimento del comasco e non.

Per Sport In Condotta abbiamo interpellato il giocatore Tony Mitrano, da anni punto fermo del team.

Innanzitutto parlaci di te e della tua passione per il football. Come è nata? C’è un giocatore a cui ti ispiri?
“La mia passione per il Football Americano nasce quando ero piccolo avevo 7 o forse 8 anni, in tele negli anni 90 davano le partite della NFL commentate da Dan Peterson. Ed in più, abitando vicino Milano, andavo a vedere le partite dei Black Knights di Rho e dei Pharaones Garbagnate. Poi mi sono trasferito a Cantù e quindi è andato tutto perso. Poi, circa 5 anni fa, un mio amico mi ha detto ” sai c’è una squadra di Football Americano a Cantù” e allora ho provato. Ad oggi ancora lo ringrazio, soprattutto per essere diventato un Hammers”.

Venendo alla squadra, che bilancio è stato quello dell’ultima stagione?
“Purtroppo la stagione che si è appena conclusa non è stata brillante come la precedente. Abbiamo dovuto fare i conti con una serie di problemi legati anche a numerosi infortuni, riadattamento di parti del team…E’ un vero peccato perchè nella stagione 2011/2012 sembrava che gli Hammers si stessero forgiando, sfiorando i Play Off. Purtroppo non c’è stato un seguito delle basi buttate precedentemente”.

Allora che si guardi avanti. Il nuovo campionato è alle porte: obbiettvi di squadra e personali?
“Ripartiremo con la preparazione atletica il 17 settembre presso il nuovo centro sportivo di Paina di Giussano ( sul sito internet e su Facebook tutte le info ). Siamo molto galvanizzati nell’avere una nuova casa tutta per noi. Con la speranza che questo dia più visibilità agli Hammers ma soprattutto al movimento in generale del Football Americano, che vuole rivivere quegli anni d’oro avuti tra gli anni ’80 e ’90. Gli obbiettivi della squadra sono soprattutto quelli di dire la nostra in campionato, vincendo soprattutto i derby con Lecco e Varese. I miei personali? Beh di essere più che utile ai miei compagni ed ai coaches”.

Oggi, rispetto a qualche anno fa, è più facile o difficile portare gente nuova nel mondo football?
“Non posso darti una risposta da memoria storica, è vero in questi anni ho visto molti ragazzi intarprendere questo cammino e molti sono ancora in campo con noi, ma ciò che ti posso dire è che il Football prima di tutto è uno sport che richiede enormi sacrifici, soprattutto dal punto di vista atletico, ma la sua caratteristica è che tutti possono trovare il proprio spazio all’interno di una squadra di football americano. E il football americano ha un ruolo per tutti quelli che vogliono competere…gli Hammers non essendo da meno aspettano tutti quelli che leggeranno quest’intervista a braccia aperte”.

Per altre info vi invitiamo a visitare il sito www.hammersfootball.altervista.org oppure a scrivere una email all’indirizzo hammersinfo@gmail.com .

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.