SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

FOOTBALL – Successo al cardiopalma per i Daemons contro Blue Storms

2 min read

Partita al cardiopalma a Cernusco sul Naviglio con i Martesana Daemons che portano a casa l’incontro con il punteggio finale di 27-21 dopo un tempo supplementare.

La terza giornata di campionato era cominciata benissimo per i padroni di casa che imponevano da subito il loro gioco di corsa grazie a un super Fantinelli e chiudevano il primo tempo con il punteggio di 13 a 0.

La difesa della squadra di casa fermava quasi tutti i tentativi offensivi dei Blue Storms.

Le prime due segnature demoni erano opera del Quarterback Crimella e del ricevitore Mondin su lancio di Crimella.

Nel secondo tempo con tutta l’energia della partita dalla loro e con il quarterback avversario infortunato i demoni commettevano il primo errore della partita: il Quarterback Crimella si faceva intercettare dalla difesa avversaria e nel drive immediatamente successivo il Blue Storms accorciavano le distanze.

Sul 13 a 7 per i padroni di casa, dopo alcuni tentativi di attacco inconsistenti da entrambe le parti gli avversari agguantavano il pareggio a due minuti dalla fine e si portavano in vantaggio per 15 a 13 con una  trasformazione da due punti.

L’attacco dei Daemons tornava in campo e in pochi secondi riattraversava il campo per l’incredibile touchdown di Fantinelli che riportava in vantaggio i padroni di casa sul 21 e 15.

Partita finita? neanche per sogno, la difesa dei Daemons concedeva un po’ troppo e, a qualche secondo dalla fine, gli ospiti ottenavano il pareggio con un touchdown su passaggio del giovanissimo Quarterback Firmian, autentico trascinatore della squadra dopo l’infortunio del titolare. Si andava alla trasformazione che avrebbe chiuso l’incontro ma…

un’incomprensione del team di attacco ospite vanificava il tentativo. 21 a 21 e partita in overtime.

Si andava dunque i supplementari ed era ancora Fantinelli a trascinare la squadra segnando il touchdown del vantaggio.

L’ultimo tentativo degli ospiti veniva vanificato da un intercetto di Mario Sanchez che chiudeva le ostilità sul punteggio finale di 27 a 21.