HOCKEY PISTA – Monza verso il big match contro il Porto, Zampoli: “Vogliamo restare in Eurolega”

Sabato grande match per l’Hockey Roller Club Monza, che al PalaRovagnati di Biassono ospiterà i campioni del Porto per il girone qualificatorio di Eurolega.

Stefano Zampoli prosegue nel suo lavoro di crescita e perfezionamento, che risalta in maniera notevole, soprattutto nell’ultimo periodo, in cui il suo elevato rendimento non è stato pari ai punti conquistati. Concentrandosi sulla sfida al Porto non si può non ricordare il passivo in doppia cifra subito al Dragao nella gara d’andata“Un episodio che ci ha confermato quanto siano preparati i portoghesi – esordisce Stefano -. Conosciamo tutti sia il valore tecnico che tattico dei singoli giocatori, preparati da un’ottima guida come Cabestany. Sappiamo che verranno sicuramente a Monza per vincere, ma noi non vogliamo concedere nulla. Siamo ancora in corsa per la qualificazione e lotteremo fino alla fine, perché l’accesso ai quarti di finale di Eurolega è uno dei nostri obiettivi principali”.
Ma come ci si prepara una partita contro i campioni di Portogallo? “Con grande intensità. Fino ad oggi abbiamo svolto un duro allenamento, cercando di preparare al meglio i dettagli. La forza dell’avversario la conosciamo bene e sappiamo perfettamente che ognuno di noi dovrà giocare al massimo delle possibilità”. Potrebbe essere sufficiente esprimersi al top? “L’obiettivo è quello dei tre punti, perché noi vogliamo passare il turno. Ci divertiremo a giocare contro giocatori che sanno fare bene il loro mestiere e  dovremmo essere abili nel contrastarli. Tatticamente non potremo certamente andare a pressare a tutto campo, anzi, sarà probabile che saranno loro a “pressarci alto” come si dice in gergo. Poi ci metteranno sicuramente in difficoltà con i tagli, le prosecuzioni, il tutto fatto con un timing perfetto. Ma noi giochiamo sul parquet di casa nostra, dove è comunque difficile batterci”. Uno Zampoli convinto, oppure un sognatore? “Solo giocando tutte le carte che abbiamo a disposizione potremo poi andare a testa alta. Abbiamo già fermato due volte una squadra ben organizzata come il Noia, possiamo solo crescere e ci teniamo da morire a restare in vista nel palcoscenico più importante d’Europa”.

(Ufficio Stampa)

Roberto Sabatino
About Roberto Sabatino 1627 Articles
Nato a Rapallo (GE) il 15 Maggio 1982, ha effettuato un corso di speakeraggio professionale presso la “Talent Academy” di Cologno Monzese (MI). Nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014 è lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne allo stadio “Sinigaglia” nel campionato di Lega Pro. Da marzo 2013 è inviato per la trasmissione sportiva di Espansione TV, ETG+SPORT, al campo di allenamento del Calcio Como. Un passato come addetto stampa del Basket Como, dopo varie esperienze in alcune webradio con programmi sportivi, il 1° agosto 2013 lancia il portale Sport in Condotta.it. Ad agosto 2014 diventa telecronista per la webtv Sportube, che trasmette in esclusiva live tutte le gare delle squadre di Lega Pro. Da settembre 2015 torna ad essere lo speaker ufficiale del Calcio Como, per le gare interne del campionato di Serie B allo stadio "Sinigaglia". Nello stesso mese, partecipa e vince il 7° Workshop di Sportitalia Tv ed entra nella redazione. Ha scritto un libro dedicato al Genoa, dal titolo "Noi che vincemmo a Wembley".