SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

HOCKEY – SERIE A: Va ad Asiago lo scontro al vertice contro il Gherdeina

3 min read

Lo scontro d’alta classifica fra Supermercati Migross Asiago e Gherdeina si è trasformato in un match equilibratissimo e ricco di gol ed emozioni. Solo i tiri di rigore hanno assegnato la vittoria all’Asiago che ora guida la graduatoria a pari merito con i ladini e i campioni d’Italia del Renon. Prima del face-off iniziale minuto di raccoglimento a memoria di Darcy Robinson nel settimo anniversario dalla scomparsa. Commovente ricordo della curva sud presidiata dai “Guardiani dell’Odegar” al numero 5 giallorosso e al gardenese Miran Schrott.
Debutto casalingo per Scott Hotham, ancora assenti Diego Iori (tornerà a disposizione la prossima settimana) e Luca Mattivi (tempi più lunghi per il suo recupero). Fin dai primi minuti si capisce che il Gherdeina non è a caso a punteggio pieno dopo due turni, intensità e gran pattinaggio le doti migliori della truppa guidata in panca da Mensonen.

L’Asiago non sfrutta il primo powerplay della serata e quando tocca agli ospiti Newton non perdona. Al 15’, in penalty-killing, Borrelli si fa fermare da Mark Demetz. E’ il preludio al pareggio (il primo di una lunghissima serie) che arriva poco dopo, con l’uomo in più sul ghiaccio, grazie a Sean Bentivoglio. Parola d’ordine equilibrio anche nel secondo tempo: Nigro, di rientro dalla panca puniti, coglie di sorpresa la difesa vicentina e davanti a Marozzi non perdona (1-2). Contropiede sul fronte opposto: Ulmer lancia Bentivoglio che segna la personale doppietta e il nuovo pareggio. Special teams ancora decisivi al 31’: Eastman dalla sinistra trova il diagonale perfetto, mezzo giro di orologio e DeVergilio impatta. Ancora in superiorità numerica l’Asiago sfiora il doppio vantaggio con Pace che fa tutto bene ma trova il palo a negargli la marcatura, che è solo rimandata di pochi secondi: Ulmer devia imparabilmente davanti a Demetz (4-3). In apertura di terzo tempo l’Asiago trova il doppio vantaggio con Borrelli.

Strappo decisivo? Non se ne parla, almeno con questo Gherdeina che non molla un centimetro ed è abile a sfruttare ogni disattenzione avversaria. Mayland e Newton riportano in parità la contesa prima del nuovo vantaggio asiaghese firmato, in doppia superiorità numerica, da DeVergilio su grande assist di Bentivoglio nello slot. Il dodicesimo gol dell’incontro e definitivo pareggio (almeno per i tempi regolamentari) lo mette a segno ancora Mayland. All’overtime l’Asiago ci prova senza troppa fortuna e convinzione. Si va ai rigori, l’Asiago ne tira quattro (Borrelli, DeVergilio, Bentivoglio e Ulmer) realizzandoli tutti, per il Gherdeina solo Nigro supera Marozzi. Un pirotecnico 7-6 che vale il primato ad entrambe. Giovedì sera gli stellati saranno impegnati sul ghiaccio di Appiano per poi tornare all’Odegar sabato prossimo contro l’Egna.

Supermercati Migross Asiago – Gherdeina valgardena.it  7-6 ai rigori
Parziali: 1-1; 3-2; 2-3; 0-0; 1-0.
 
Asiago: Marozzi (Tura); Sullivan, Strazzabosco A., Gabri, Casetti, Marchetti, Hotham, Strazzabosco M.; Tessari N., Borrelli, Presti, Pace, Tessari M., Stevan, Ulmer, Bentivoglio, DeVergilio, Benetti, Olivero, Magnabosco. All.: John Parco.

Gherdeina: Demetz M. (Barzacca); Eastman, Vinatzer S., Bregenzer, Senoner F., Newton, Senoner M.; Fauster, Brugnoli, Costa F., Shenk, Nigro, Demetz I., Stampfer, Holzknecht, Maylan, Veggiato, Kostner B., Kostner F.. All.: Jarno Mensonen.

Arbitri: Loreggia e Pichler. Linesmen: Cristeli M. e Facchin.

Marcatori: 9’24” Newton (G-PP), 16’56” Bentivoglio (A-PP), 20’53” Nigro (G), 23’09” Bentivoglio (A), 31’22” Eastman (G-PP), 32’06” DeVergilio (A), 33’55” Ulmer (A-PP), 41’49” Borrelli (A), 43’36” Mayland (G), 49’48” Newton (G), 52’35” DeVergilio (A-2PP), 56’58” Mayland (G). Rigore decisivo: Ulmer (A).

Risultati della 3ª giornata di Serie A Itas Cup: Asiago – Gherdeina 7-6 (rig), Vipiteno – Cortina 2-1, Caldaro – Egna 2-6, Appiano – Fassa 5-2, Val Pusteria – Rittner Buam 0-1, Valpellice – Milano 3-4.

Classifica: Asiago, Rittner Buam e Gherdeina 7 punti, Egna, Cortina e Appiano 6, Val Pusteria 5, Milano 4, Valpellice e Vipiteno 3, Caldaro e Fassa 0.

(Ufficio Stampa Asiago Hockey)