SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

INTERVISTE – Basket Como, parla coach Faggioli: “Obbiettivo? Far tornare la passione della città per questa squadra”

2 min read

Una lunga carriera in giro per l’Italia, passando anche per la Pool Comense, ed ora il nuovo incarico al Basket Como che dopo l’ottimo scorso campionato di Serie B (concluso ai playoff), punta a stabilizzarsi tra le big della categoria femminile.

La nuova sfida di Ernesto Faggioli nella città lariana non è delle più semplici, ma l’entusiasmo non manca.

Ecco la sua intervista esclusiva per Sport in Condotta.it a poche ore dall’esordio casalingo della sua squadra alla “Ronchetti” di Como. basket como_faggioli

Grande esordio a Villasanta con successo: le cose che le sono piaciute di più, e quelle di meno?
A parte la vittoria, scontato, direi che siamo messe abbastanza bene per quanto riguarda la condizione, che si traduce in una buona predisposizione al contropiede, mentre siamo ancora un poco indietro per quanto riguarda il gioco di squadra organizzato: questo era prevedibile avendo disputato una sola amichevole precampionato, grazie alla bella idea di farci iniziare il 28 settembre…..”.

Coach siamo alle porte del debutto stagionale casalingo: quanta importanza c’è nei match davanti al pubblico amico in un campionato?
“Il pubblico amico deve essere il nostro 6uomo, e non vuole essere un luogo comune: trasformare il campo in un bunker difficilmente espugnabile, dove il pubblico fa sentire la sua vicinanza e il suo calore senza se e senza ma. Naturalmente spetterà a noi l’onere e l’onore di far innamorare il pubblico con prestazioni degne del blasone di Como e del nome della palestra in cui giochiamo”.

Il suo obbiettivo e quello di Como quale deve essere quest’anno?
“Il nostro obiettivo deve essere quello di reintrodurre la voglia di seguire la squadra femminile di Como e questo sarà possibile solo se sapremo esprimerci secondo le nostre possibilità che sono di ottimo livello”.

Avete “perso” Mara Invernizzi sul campo, ma l’avete dietro la scrivania: la sua presenza è ancora importante pur con un ruolo diverso?
“Mara é sempre importante quale sia il ruolo che possa  rivestire all’interno della società: la sua conoscenza del mondo del basket ed il suo carisma nei confronti delle compagne, rendono Mara uno di quei personaggi che il mondo della pallacanestro femminile non deve lasciarsi scappare”.

Che campionato si aspetta vedendo le avversarie (per ora solo sulla carta)?
“Qui preferisco non sbilanciarmi perché non mi piace esprimere pareri sul “sentito dire” posso solo assicurare che faremo tutto quanto è nelle nostre capacità per essere competitivi con tutti sino ala fine”.

A fine stagione coach Faggioli si riterrà soddisfatto del proprio lavoro solo se…… ?
“Premessa: un coach non è mai soddisfatto altrimenti perderesti il gusto della sfida quotidiana e del rimetterti in gioco giorno dopo giorno e non faresti più questo “lavoro” ma…se la mattina guardandosi allo specchio potremo dire di avere dato tutto e anche di più per ottenere il massimo risultato possibile. Solo allora potremo essere soddisfatti anche nel caso in cui avversari migliori, ai quali avremo stretto sportivamente la mano, ci avessero battuti”.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.