28 Settembre 2022

SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

INTERVISTE – Il presidente Ambrosoli giudica la stagione dell’Hockey Como: “Che peccato mancare i playoff”

2 min read

Intervista esclusiva col presidente della società comasca: voti a squadra e stagione, obbiettivi futuri e speranze…

 

Si è infranto domenica sera il sogno dell’Hockey Como di centrare i playoff di Serie B, a causa della sconfitta interna contro Bolzano e la contemporanea vittoria del Vinschgau (diretta concorrente per un posto) contro Varese.

Un peccato fermarsi proprio al fotofinish dopo un lungo inseguimento, immancabile l’amarezza nell’ambiente lariano.

Sport in Condotta.it ha interpellato in esclusiva il presidente dell’Hockey Como, Luca Ambrosoli, per fare un punto sulla stagione da archiviare in fretta.

hockey como_presidente ambrosoli

Presidente quanta delusione e recriminazione c’è per aver mancato di poco i playoff?
“La delusione è forte, ma non dipende solo dall’ultima partita. Purtroppo quest’anno abbiamo avuto molti infortuni e squalifiche lunghe che ci hanno sicuramente danneggiato nel cammino in campionato”.

Che voto si sente dare, complessivamente, alla stagione dell’Hockey Como?
“Per l’impegno dei giocatori darei un 8, ma per la stagione, avendo mancato la qualificazione ai playoff, sono costretto a dare un 5”.

Qualche giocatore l’ha colpita maggiormente quest’anno nella sua squadra?
“Sicuramente il giocatore che è cresciuto di più durante la stagione è stato l’attaccante Marco Muscia. Poi non dobbiamo dimenticare la spina dorsale della squadra, con giocatori di esperienza come Roccaforte, Marcati e i fratelli Ambrosoli”.

Da dove ricomincerà l’Hockey Como dopo questa delusione?
“Non molliamo: l’intenzione è di partecipare ancora al campionato di Serie B, cercando ovviamente di rinforzare la squadra”.

Avanti sempre con coach Blazek in panchina?
“Speriamo di si. Però dobbiamo ancora parlarne bene”.

Sperando sempre in maggior supporto da parte del pubblico comasco.
“Quest’anno il numero di presenze è stato notevole. Buon segnale”.

hockey como_azioneIl futuro prossimo cosa dice per voi?
“Il futuro della società dipende dal settore giovanile. Quest’anno abbiamo avuto un’incremento notevole di nuovi iscritti, speriamo che sia così anche la prossima stagione”.

Vuole aggiungere qualcosa o fare ringraziamenti?
“Ci terrei solo ricordare che quest’anno è venuto a mancare una figura molto importante per l’Hockey Como, ovvero Roberto Giacò, che era stato nostro dirigente e consigliere per molti anni. A lui va il nostro pensiero finale”.