SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

La Pole di Vettel e la rivincita delle “seconde guide”

3 min read

Le qualifiche del Gran Premio di Singapore hanno visto Sebastian Vettel segnare la sua 41^ pole position in carriera, la 5^ stagionale (primato condiviso con Hamilton).
La pole del tedesco non è certo stata una sorpresa, ma le qualifiche notturne, conclusesi intorno alle 22:00 locali, hanno offerto alcuni risultati inaspettati.

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (26 anni): pole position

 
Intanto lo stesso pilota della Red Bull ha ottenuto la leadership con un vantaggio ben più risicato rispetto alle ultime uscite; in Q3, Seb, soddisfatto del suo primo giro veloce, ha rinunciato a un secondo tentativo, abbandonando la vettura a pochi minuti dal termine della prove. Un azzardo che è costato un brivido finale, quando Nico Rosberg si è piazzato a soli 91 millesimi dal leader. La pista, via via più gommata, ha contribuito a far migliorare le prestazioni; in più alla fine la Red Bull non è sembrata così inavvicinabile, visto il modesto tempo finale di Mark Webber.

Per Vettel comunque la missione è compiuta: domani partirà al palo, con un treno di super soft nuove in più rispetto agli avversari.

Nico-Rosberg-h_tte-Sebastian-Vettel-im-Qualifying-um-ein-Haar-gepackt-f498x333-F4F4F2-C-736403c5-722747
Vettel-Rosberg: la prima fila del gran premio di Singapore

 
Dietro al campione del mondo in carica, più o meno, si sono visti i soliti valori del sabato, con una curiosa particolarità: diversi piloti considerati, a torto o a ragione, “prime guide” sono stati battuti dai rispettivi compagni di squadra meno titolati.

Il caso più eclatante è stato quello della Lotus, dove il neo acquisto Ferrari, Kimi Raikkonen, ha concluso 13°, eliminato dalla fase finale di qualifica come a Monza; mentre il teammate Romain Grosjean è addirittura arrivato in seconda fila, , davanti a una Red Bull.

98d7e
Romain Grosjean (27): 3°

 
Sorprendente anche la posizione di Esteban Gutierrez, che alla 13^ gara riesce finalmente a stare davanti al suo caposquadra in Sauber, Nico Hulkenberg. Il tedesco, dopo il prodigioso fine settimana del Gp d’Italia, chiude 11°; mentre il pilota messicano di 22 anni è riuscito a entrare in Q3, finendo 10°, poi senza tempo per aver risparmiato anch’egli un treno di gomme per la corsa.

esteban1_20092013
Esteban Gutierrez (22): 10°

 
Ribaltoni, anche se meno sorprendenti in assoluto ma che non dovrebbero esserci visto l’attuale fase decisiva della stagione, ci sono stati anche in Mercedes e Ferrari, dove Rosberg e Felipe Massa sono stati davanti rispettivamente a Lewis Hamilton e Fernando Alonso.

Nico domani sarà l’unico pilota che potrà mettersi davanti al lanciatissimo Vettel, mentre l’inglese della Mercedes dovrà evitare contatti, partendo nel gruppo, .

Alonso si è dimostrato ancora una volta un po’ in affanno quando deve spremere la Rossa per un solo decisivo giro. E’ la seconda volta consecutiva che Massa gli partirà davanti, seppur di qualche metro ( il brasiliano, l’iberico). In stagione però la sfida interna alla Ferrari recita un 8 a 5 per Alonso (il 2012 si concluse con un netto 17 a 3 per Fernando in qualifica).

20.09.2013- Free Practice 1: Felipe Massa (BRA) Scuderia Ferrari F138
Felipe Massa (32): 6°

 
La tortuosa pista di Singapore, domani, non offrirà molte possibilità a Kimi, Lewis e Fernando di rimontare, anche se la Safety car da queste parti pare scontata; è su di loro che, una volta di più, gli spettatori dovranno contare per poter vedere un gran premio emozionante, poiché là davanti pare tutto già deciso, come al solito.
Insomma, Monza doveva essere la pista delle Ferrari, il cittadino di Singapore doveva riproporre le “Frecce d’Argento” ai livelli di Monte Carlo: invece la Red Bull è ormai la vettura di riferimento ovunque e difficilmente domani la sua “seconda guida” si potrà prendere una rivincita…

singapore_2347596b
Gran Premio di Singapore 2013 domani, alle ore 14:00 italiane

 
Francesco Bagini
formula.francesco@tiscali.it

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.