SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

MONDIALI PALLAVOLO- Brasile- Polonia la finale per il titolo mondiale

2 min read

Ancora loro: per la terza volta in quattro edizioni serbi e brasiliani si giocano il titolo mondiale. Partita alle ore 21.15 con diretta su Rai 2.

E pensare che l’Italia ha vinto con entrambe le squadre dall’estate ad oggi: con i sudamericani durante la lunga fase di preparazione estiva, con i polacchi, campioni del mondo in carica nel torneo organizzato in casa 4 anni fa, venerdì sera per 3-2.

Per i brasiliani addirittura si tratta della quinta finale consecutiva (vittoria nel 2006) a dimostrazione dell’eccellenza della scuola verdeoro che in caso di vittoria vincerebbero il quarto titolo mondiale.

Ieri il Brasile ha vinto per 3-0 con la Serbia, la squadra che di fatto ci “costringe” questa sera a guardare la finale in televisione. Gli slavi non hanno ripetuto la partita perfetta giocata con gli azzurri di Blengini: il Brasile è stato superiore a muro, nel servizio e in generale in ogni fondamentale.  Non è stata ovviamente una passeggiata come si evince dai parziali (25-22; 25-21; 25-22), ma la vittoria non è mai stata messa in discussione.

Fra i migliori fra i brasiliani da segnalare Douglas (11 punti), Lucas (10), Wallace e Souza (9 per entrambi). Capitano verdeoro è Bruno che potremmo ammirare fra poche settimane nel campionato italiano a Civitanova.

Alla Gazzetta dello Sport Bruno ha sottolineato che: “Il lavoro paga, noi siamo stati abituati da quando arriviamo in Nazionale che la nostra mentalità è questa: lavoriamo più di tutti”

Complimenti al Brasile sono arrivati anche dagli avversari serbi che hanno riconosciuto di aver giocato una pessima partita.

Cade un p0′ a sorpresa il team statunitense, che cede per 3-2 (25-22; 20-25; 23-25; 25-20; 15-11) con la Polonia. Gli americani avevano mostrato una grande solidità durante le prime due fasi dei gironi arrivando a nove vittorie consecutive. Ieri da segnalare le prove di Russell (18 punti), Anderson (19) e Sander (19)

Lontanissima rimane l’ultima vittoria ad un Mondiale per gli Usa, addirittura datata 1986 con l’Urss, stato che non esiste più da tempo, giusto per far capire quanto tempo sia passato.

Quest’anno sembrava la volta buona per sfatare il tabù, ma Kubiak (22 punti) e compagni (Kuriak il migliore con 29) non intendono abdicare dal loro ruolo di campioni del mondo in carica.

Difficile fare un pronostico, sarà sicuramente una partita affascinate per gli amanti di questo bellissimo sport.

Alle ore 17 Serbia e Usa si contendono invece il bronzo; per entrambe le squadre sarebbe la seconda volta a salire sul gradino più basso del podio.

 

 

 

 

 

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.