SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

MONDIALI PALLAVOLO FEMMINILI- Le azzurre in semifinale, il sogno continua

3 min read

Incredibile. Sfrontata. Giovane. Multietnica. Ambiziosa.

Non ci sono più aggettivi per la nazionale femminile di Mazzanti che oggi ha battuto le padrone di casa del Giappone, di fronte a circa 8.000 spettatori per 3-2.

Partita bella, sofferta che fa segnare la decima vittoria consecutiva. Record dopo record, unica squadra ancora imbattuta.  Un’ avventura iniziata con l’obiettivo di fare bene poche settimane fa, dopo una lunga estate di preparazione.

Da oggi abbiamo la certezza di essere fra le prime 4 squadre del mondo, ma è difficile ora fermarsi sul più bello.  Domani sfida con la forte Serbia per il primo posto di questa fase. Poi sarà battaglia per una medaglia, che inutile essere ipocriti, non era scontata all’inizio di questo torneo.

Anzi: si ricordi che l’Italia è la seconda squadra più giovane del Mondiale. Ottima notizia. Questa squadra ha un futuro luminoso, ma ora conta il presente.

Parte forte l’Italia con il Giappone: primo set, sempre avanti, con la Egonu che dopo un avvio lento, risulterà ancora una volta la migliore in campo e non a caso è la migliore marcatrice del Mondiale.

Ottime le prestazioni anche della Sylla, di Danesi a muro, della Bosetti, del capitano Chirichella.

Oggi la vittoria è stata come si diceva sofferta e non poteva che essere così: di fronte le forti giapponesi, paese organizzatore della manifestazione. Tifo composto ma caloroso, come si addice alla nazionale asiatica, ma è chiaro che le azzurre dovevano essere forti non solo tecnicamente, ma anche sul piano mentale.  Arena di Kasadera, vicino a Nagoya. Nippon Nippon risuona ancora prima degli inni, ma le azzurre non tremano.

Il secondo set viene infatti vinto dalle nipponiche per tre soli punti. Italia ancora aventi nel terzo e nuovo pareggio giapponese. E’ quindi tie-break. L’Italia lascia agli avversari quindi due set dopo averne lasciati solo tre nelle prime 9 partite.

Nel quinto set decisive ancora una volta Egonu, Sylla, Malinov, Danesi, ma è tutta la squadra che gira.

Le giapponesi annullano anche due match point, ma oggi era destino che le giovani azzurre facessero parlare di loro. Ancora una volta.

Come finirà il torneo? Difficile dirlo. Le italiane hanno già raggiunto un obiettivo non scontato: stupire. Oggi sono le altre squadre a temere queste terribili, belle ed eccezionali atlete. Che il sogno quindi continui..

Ps : oggi era il compleanno del coach Mazzanti..Il regalo (e che regalo) è stato quindi consegnato, aperto ed apprezzato.

Ora è l’Italia del volley che vuole un altro regalo. Uno sport amato, praticato da nord a sud e che sta avendo negli ultimi anni anche una buona copertura televisiva. Altro che sport minore.

In semifinale affronteremo una fra Cina ed Olanda (che ha sconfitto ed eliminato gli Usa, campioni in carica), dipende ovviamente dal risultato della partita con la Serbia.

Per il momento grazie ragazze: testa libera e libertà di sognare…

Per la cronaca, è la quarta volta che si giunge nella storia ad una semifinale. L’ultima vittoria è del 2002….Troppi anni…

Che la gioventù delle nostre azzurre sia ancora una volta l’arma in più, chi sa sognare può raggiungere risultati incredibili..

Tabellino della gara: Giappone-Italia  2-3 (20-25; 25-22;21-25; 25-19; 13-15)

 

 

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.