26 Novembre 2022

SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

MONZA ON TRACK – NASCAR

2 min read

IMG_0487

Gustoso week end motoristico a costo 0 quello proposto in questo ultimo fine settimana di Settembre all’Autodromo Nazionale di Monza.

A partire da oggi infatti i tedeschi del Porsche Club Nurburgring hanno organizzato in terra brianzola una delle loro tappe; sul tracciato monzese previste nureossissime gare, non solo di Porsche come il nome dell’organizzatore farebbe intendere, ma gare tra le più svariate, sia per modelli che per marca, a ruote coperte e scoperte.

Attrazzione principale la faranno le monoposto della serie NASCAR Whelen Euro Series, al loro debutto assoluto in Italia; la serie europea, derivata direttamente dalla categoria americana, con monoposto a ruote coperte e motori V8, sono il fiore all’occhiello delle corse automobilistiche americane e negli ultimi anni la NASCAR ha istituito tra le altre serie minori, anche questa serie europea, con piloti prevalentemente francesi e italiani.

Tra gli specialial guest di questa primissima tappa italiana (4 gare in tutto, 2 al sabato e 2 la domenica), un “certo” MAD MAX Papis, ex pilota di Formula 1 che ormai da un decennio si dedica alle gare americane, sia coi prototipi che, soprattutto, proprio con le vetture NASCAR (fu proprio lui a far debuttare una vettura NASCAR in Italia nel 2011 in occasione delle sue esibizioni durante il Rally di Monza) insieme ad un altro italiano, Davide Amaduzzi, anch’egli presente in questa tappa italiana.

I tempi di questa mattina non sono stati entusiasmanti da un punto di vista cronometrico, anche perchè alcune varianti come la prima non si adattano benissimo al tipo di autovettura, ma il meglio qeuste vetture lo danno in gara, con bussate e sportellate al limite del lecito (questa mattina in prima variante Max Papis ha già dato prova della sua grinta facendo già a sportellate in staccata durante le prove libere).

Oltre alla NASCAR gli appassionati, che avranno libero accesso ai paddock per tutti e tre i giorni senza alcun biglietto, come detto svariate altre gare e monoposto, tra le quali alcune Formula 1 storiche come la Tyrrel, F. 3000, BMW derivate dal campionato WTCC, prototipi e anche alcune auto americane come la Ford Thunderbird.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.