SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

NBA MERCATO- DeMarcus Cousins ai Warriors!

3 min read

La stagione Nba che avrà inizio dopo l’estate sembra avere giù una franchigia vincitrice: i Golden State Warriors, già campioni e che hanno messo a segno un colpo clamoroso con l’ingaggio di DeMarcus Cousins, proveniente dai Pelicans dove a gennaio si era rotto il tendine di Achille dopo una prima parte di stagione più che positiva.

I Warriors potranno addirittura disporre di un quintetto di solo All Star: Durant, Kerry, Thompson, Green, e Cousins: la risposta migliore ai Lakers con l’acquisto di Lebron James.

Cousins, detto Boogie, è un centro duttile, capace di fare male dalla linea dei tre punti, di creare gioco per la squadra, un realizzatore da vicino al canestro, quello che mancava alla squadra dominatrice degli ultimi anni dell’ Nba.

Da settimane si vociferava di questo possibile colpo: in realtà Cousins aveva altre offerte, ma nessuna squadra ha evidentemente avuto una reale fiducia nel pieno recupero di questo grande giocatore, alle prese con un serio infortunio.

Dicono che abbiamo rovinato l’Nba, ma penso che questa sia la frase più stupida mai sentita” racconta Curry. “Non avevamo abbastanza All Star” scherza Kerr. Durant va giù più pesante: “Certo, l’abbiamo rovinata noi l’Nba… Non quelli che hanno lasciato andare DeMarcus”.

Come dare loro torto? Golden State non forzerà il rientro del nuovo acquisto, l’ideale sarebbe averlo per le ultime partite della stagione regolare e soprattutto dei playoff.

Il contratto per il momento è solo annuale. Le altre 29 squadre della Nba possono solo riflettere su come fermare una squadra che già oggi sembra invincibile e alcune franchigie possono anche rammaricarsi per non aver puntato in modo deciso sul nuovo fenomeno della Baia, prima fra tutte Boston, ma anche New Orleans che pure gli aveva offerto un cospicuo contratto come rinnovo, un biennale da 40 milioni di dollari. Ma Boogie ha sentito che era arrivato il momento di dare una svolta alla sua carriera.

Per far capire quanto sia clamoroso e inaspettato questo colpo di mercato, bisogna pensare che l’ultima squadra a schierare 5 All Star era stata i Boston Celtics nel lontano 1975-1976.

Fra le altre cose, Cousins arriva ai campioni americani a prezzo praticamente di saldo: poco più di 5 milioni di dollari per una stagione, pochi per un talento di questo genere. Perché? Sicuramente hanno pesato il suo infortunio, ma anche il suo carattere, non sempre facile in campo e fuori, ma la forza del gruppo saprà e dovrà limare alcuni eccessi di Boogie.

Il terzo anello di fila di Golden State pare già in cassaforte. La stagione è certamente lunga e sempre ricca di imprevisti.

Ma oggi, non si vedono squadre che possano competere con i campioni in carica. Già dopo il 4-0 rifilato ai Cleveland di Lebron nell’ultima stagione, i media americani ed europei avevano parlato di una Dinastia Warriors.

Pare che tale dinastia abbia le carte in regola per dominare a lungo, ma sarà il campo a dire la sua, come ogni volta.

Il Palmarese di Cousins , 27 anni, contempla un oro con la nazionale Usa alle Olimpiadi 2016 in Brasile, un Mondiale vinto nel 2014 in Spagna, più vari riconoscimenti individuali, fra cui quello di Nba All Star dal 2015 al 2018.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.