SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

Pass(i)oni in biciCletta, Giro d’Italia

2 min read

Cletta

 

Salve a tutti, sono Cletta!!!

 

Naturalmente potrebbe sembrare strano, eppure garantisco che ho un telaio, senza falsa modestia un gran bel telaio, manubrio, due ruote, una canna, mica quella da fumare furbacchioni…insomma, sono una BICI!!!

 

Esattamente la bici del signor Giro, che, alla veneranda età di 96 anni, mi consente ancora di scorrazzare qua e la, scoprendo nuovi talenti, salutando amici e colleghe, seguendo tappe, epiche battaglie e magiche avventure…

…a patto, poi, di raccontargli tutto!!!

 

 

Giro d’Italia 2013

 

Nibali, Nibali, Nibaliiii!!!!!!!!!

 

Eh si ragazzi, è il corridore siciliano ad aggiudicarsi strameritatamente questa edizione del Giro d’Italia 2013!!!

 

…caratterizzata da un clima spesso piovoso e freddo, la corsa è stata firmata nella prima settimana dalle vittorie in volata targate Cannonball, Mark Cavendish. Attualmente, e già da qualche tempo, è lui il velocista da battere.

In seguito alcuni tra i favoriti della vigilia, Bradley Wiggins, vincitore del Tour 2012, e Rider Hesjedal, maglia rosa dello scorso anno, sono usciti di scena, mentre gente come Evans, Scarponi e Betancourt è stata presente fino all’ultimo.

Ricordo in particolare la mitica e spettacolare tappa delle tre cime di Lavaredo, vinta senza discussione dal fortissimo Squalo, che è andato così a celebrare il primato in classifica generale. Aggiungendo il secondo tassello all’altra vittoria di tappa ottenuta nella cronosquadre con l’Astana.

Dicevamo del cattivo tempo, che ha portato alla cancellazione di alcune tappe, anche tra le più suggestive.

Sentivo la mancanza, durante questo giro, di alcuni dei nomi che, nella storia recente, hanno fatto grandi cose: Simoni, Basso, Contador, i fratelli Schleck, tanto per citarne alcuni…e poi ci chiedevamo, insieme ad altre colleghe biciclette: ” Dov’è Damiano Cunego?…Partecipa a questa edizione?? “…alla fine sembrerebbe che ha preferito concentrare la preparazione e le energie al prossimo Tour de France: corri principino!!!

Comunque la gara è stata onorata al meglio, in primis dal bravissimo Vincenzo from Sicilia.

Peccato per la vicenda Di Luca, a quanto pare il ciclista è ricascato nuovamente nel doping, e questo a me spiace molto. Ve lo posso garantire, noi bici ce ne accorgiamo subito quando siamo pedalate da atleti che fanno i furbetti: non lo sopportiamo proprio!!!

A noi piace il ciclismo vero, fatto con gioia, impegno, fatica e passione, TUTTO IL RESTO è NOIA…BUUUUU AL DOPING!!!

 

Complimentissimi a Nibali Pigliatutto, che, dopo la passerella finale e i festeggiamenti in rosa, è pronto all’attacco del Mondiale, si disputerà a Firenze, e della Vuelta, già vinta in passato.

 

Buone pedalate a tutti,

Dlin Dlon ( ahah suonato il campanello come saluto )

 

Cletta

 

Cletta in rosa

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.