29 Settembre 2022

SPORT IN CONDOTTA

LA VOCE DELLA PASSIONE

VOLLEY – Busto Arsizio e Segrate campioni regionali, Argentia e Crema vincono lo scudetto di Serie C

5 min read

Un’altra grande giornata di pallavolo in Lombardia: domenica 25 maggio sui campi di tutta la regione si sono assegnati ben quattro titoli. L’attesissima finale del campionato Under 18 femminile si è chiusa con il successo della Unendo Yamamay Busto Arsizio, che davanti al suo pubblico ha vinto il derby varesino con Orago, salendo così sul trono di Lombardia per la prima volta nella sua storia. A Brugherio, il Volley Segrate si è laureato campione regionale Under 15 maschile sconfiggendo in una combattutissima finale i Diavoli Rosa.

Nel frattempo si sono disputate anche le finali per l’assegnazione dello scudetto di serie C: il titolo maschile è andato all’Argentia Gorgonzola, che al PalaVibi di Piancogno ha superato la Sopra Group Bresso, mentre in campo femminile è salita sul primo gradino del podio l’Alkim Banca Cremasca Crema, vincitrice della finale di Offanengo contro il Lemen Volley. La giornata si è chiusa con le premiazioni delle squadre finaliste e dei migliori giocatori.

Terminano dunque con il trionfo di Busto Arsizio le finali regionali Under 18 femminili disputate proprio al PalaYamamay: come già accaduto nella finale provinciale di Varese, la Unendo Yamamay sconfigge il Progetto Volley Orago per 3-0 (27-25, 25-21, 25-17) davanti a quasi 1000 spettatori e riesce a mettere in bacheca quel titolo che le era più volte sfuggito nelle scorse stagioni. Busto Arsizio parte forte con Angelina e Degradi (7-3) ma Orago, con la battuta di Bosetti, piazza un parziale di 0-7 per il sorpasso (11-13).

L’equilibrio dura fino al 17- 17, poi le padrone di casa prendono di nuovo il comando con Mingardi e il muro di Bosio; sul 24-21 però Orago annulla tre set point e se ne procura a sua volta uno con Napodano (24-25). Degradi lo annulla e Mingardi sigla il 27-25 con un mani-out. Nel secondo set è Orago a iniziare meglio con Napodano in grande spolvero (2-6); Busto pareggia una prima volta sull’11-11, viene di nuovo staccata sul turno di battuta di Di Maulo (11-16) ma da qui infila un break di 10-0 che decide il parziale. Ci pensa poi Venturini a siglare il muro del 25-21. La Unendo Yamamay prova subito a scappare sul 4-1 anche nel terzo set; Piani pareggia i conti sul 6-6, ma la squadra di casa si stacca di nuovo sull’11-7 con Monzio Compagnoni e allunga fino al 17-11 sulla battuta di Venturini. Varone tiene avanti le bustocche (20-14) ed è Degradi a mettere a terra gli ultimi due punti che regalano il primo titolo al club biancorosso.

Al terzo posto si piazza la Foppapedretti Camunnia, che grazie alla vittoria per 3-0 (25-16, 25-7, 25-16) sulla Lame Perrel Ponti sull’Isola conquista il diritto a partecipare, insieme alle due finaliste, alle finali nazionali che si disputeranno dall’11 al 15 giugno a Salerno. In mattinata le due semifinali avevano visto prevalere la Unendo Yamamay sulla Foppapedretti per 3-0 (25-19, 25-21, 25-18), mentre al PalaDrago, con lo stesso punteggio, Orago eliminava Ponti sull’Isola (25-21, 25-18, 25-15 i parziali). Busto Arsizio fa anche il pieno di riconoscimenti individuali con Camilla Mingardi incoronata miglior giocatrice, Francesca Bosio miglior palleggiatrice e Giorgia Civita miglior libero, mentre Orago si consola con il premio di miglior attaccante assegnato a Vittoria Piani.

Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte anche il presidente del Comitato Regionale Adriano Pucci Mossotti e il sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli.

A Brugherio le finali Under 15 maschili, organizzate con la collaborazione dei Diavoli Rosa, terminano ancora una volta con il trionfo del Volley Segrate 1978, che in finale ha la meglio proprio sui padroni di casa Diavoli Rosa per 3-2 (21-25, 29-27, 25-20, 19-25, 15-8). Gara combattutissima con i Diavoli vicinissimi a portarsi sullo 0-2 prima della rimonta di Segrate, che poi si aggiudica anche il terzo set; i padroni di casa non demordono e riescono a portare la sfida al tie break, dove però i gialloblu prendono subito il largo confermandosi sul trono regionale per il secondo anno di fila. Ottima, comunque, la prestazione dei Diavoli Rosa che riescono a contrastare efficacemente per quattro set la superiorità atletica dei vari Cariati, Gritti e Gironi; tra i gialloblu notevole anche la prova del libero Tomasso.

Sul terzo gradino del podio sale lo Yaka Volley Malnate, vittorioso sul Valtrompia Volley per 3-1 (22-25, 25-19, 25-20, 25-10) nella finale per il terzo posto; la squadra varesina si qualifica così, con Segrate e Diavoli, alla fase nazionale in programma dal 4 all’8 giugno a Montecchio Maggiore (Vicenza). In semifinale, i Diavoli Rosa avevano battuto per 3-1 il Valtrompia Volley (22-25, 25-22, 25-17, 25-17) al palazzetto di via Kennedy, mentre la gara della palestra Parini si era chiusa con il successo di Segrate sullo Yaka Volley per 3-1 (25-22, 25-20, 20-25, 25-20). I Diavoli addolciscono la giornata con il premio per il miglior giocatore portato a casa da Filippo Santambrogio, mentre il riconoscimento al miglior palleggiatore va a Filippo Maccabruni del Volley Segrate.

Grande attesa anche per le finali scudetto che in Vallecamonica hanno coinvolto le migliori quattro squadre di serie C maschile della stagione. A trionfare dopo una lunga giornata di sfide emozionanti è stata l’Argentia Gorgonzola, che ha battuto per 3-0 la Sopra Group Bresso in finale (26-24, 28-26, 25-19). Per la squadra milanese, già vincitrice della Coppa Lombardia, si completa così una fantastica “doppietta” impreziosita dalla promozione in serie B2. In mattinata si erano disputate le due semifinali: al PalaVibi l’Argentia aveva superato il Volley Offanengo 2011 per 3-1 (26-24, 21-25, 25-14, 25-18) e a Berzo Inferiore la Sopra Group si era imposta sulla Geopietra Villanuova con il punteggio di 3-0 (25-23, 25-15, 25-22). Il premio di miglior giocatore va ad Andrea Del Bondio, libero di Bresso, mentre il miglior palleggiatore è Marco Lozzi (Argentia).

Lo scudetto di serie C femminile finisce invece nella bacheca della Alkim Banca Cremasca, grazie al successo sul Lemen Volley per 3-1 (25-22, 22-25, 25-19, 25-20) nella final four organizzata a Offanengo con la collaborazione del Volley Offanengo 2011. Nelle semifinali della mattinata, le cremasche avevano dovuto sudare per sbarazzarsi del Sanda Volley dopo un tiratissimo 3-2 (15-25, 25-21, 20-25, 25-21, 15-11); più agevole il compito del Lemen, che alla palestra Monteverdi si era imposto sull’Uniabita Volley Auprema per 3-0 (25-20, 25-23, 25-13). Come miglior giocatrice è stata premiata Martina Ginelli dell’Alkim Banca Cremasca.

Prossimo appuntamento con le finali regionali domenica 15 giugno, quando si assegneranno i titoli regionali Under 13 maschile a 6 giocatori e femminile. Ma la grande pallavolo in Lombardia continua con le finali nazionali Under 17 maschili, che si disputeranno a Pavia dall’11 al 15 giugno.

(Ufficio Stampa FIPAV)